di Alessandro DE CAROLIS 

Ecco le pagelle di Lazio-Inter, 12° giornata del campionato Primavera 1. Sugli scudi Miceli per il gran gol. Ottima Lazio nel primo tempo, male tutti nel secondo.




Rus 6.5: impegnato subito al 2’ della prima frazione, risponde bene a Rover deviando in calcio d’angolo una conclusione insidiosa sul primo palo. Nulla può sul gol del pareggio nerazzurro.

Silva 5.5: centrale di destra. Dalle sue parti l’Inter affonda di meno e ha meno da fare rispetto al compagno Baxevanos. Attento e preciso quando gli avversari passano dalle sue parti. Suo l’errore sul gol del pareggio, lascia liberissimo Zaniolo in area piccola.

Petro 6.5: come esterno basso a sinistra si fa apprezzare sia in fase offensiva che difensiva. Dalla sua parte nascono le migliori ripartenze e al 36’ si ritrova in un uno contro uno con Belkheir cavandosela magnificamente.




Miceli 7: è la rete del capitano a sbloccare la partita. Un missile terra-aria a togliere la ragnatela dall’incrocio dei pali. Arriva in corsa sul pallone e butta giù la porta nerazzurra all’ultimo minuto della prima frazione. Nella ripresa è meno lucido ed esce per crampi. La sua presenza è fondamentale (dal 32’st Marchesi s.v).

Kalaj 6: è il centrale del terzetto di difesa, soffre un po’ le incursioni centrali degli avversari ma tiene botta e mette una pezza in più di un’occasione. Belkheir è un cliente rognoso.




Baxevanos 6: difensore centrale di sinistra, buona fisicità e attento negli anticipi. Esce anche bene con palla a piede per innescare i centrocampisti.

Bari 5.5: tanti palloni recuperati e solita partita muscolare per il talentuoso numero 7. La sua fisicità nei contrasti e nelle palle aeree è notevole. Cala nella ripresa insieme al ritmo della squadra. Da un giocatore come lui ci si aspetta più continuità.




Rezzi 5.5: partita in ombra per le sue qualità ma comunque sufficiente. Gioca a centrocampo anche se si fa più apprezzare quando schierato come esterno d’attacco. Nella ripresa sparisce del tutto o quasi dal gioco come tutto il centrocampo biancoazzurro.

Aliaj 6: sua la prima occasione per la Lazio. Spreca un’ottima occasione calciando a botta sicura addosso al portiere non avendo visto la sua uscita bassa per chiudere lo specchio di porta. Gioca dietro Sarac ma all’occorrenza come al 7’ si inserisce in area per andare a concludere (dal 40’ Falbo s.v).




Sarac 6: Attento e decisivo al 9’ quando recupera un pallone d’oro non finalizzato da Aliaj. Un pericolo costante per la difesa nerazzurra (dal 20’st Al Hassan 6: al 21’ subito suo il primo pericolo con un gol negatogli da un difensore. Un gol praticamente fatto che scheggia la parte alta della traversa dopo la fortunosa deviazione).

Zitelli 6: al 39’ recupera un pallone prezioso con caparbietà e di fisico per innescare l’azione del palo di Petro. Intervento che meritava maggior fortuna. Al 11’ della ripresa un suo tiro-cross piega le mani a Pissardo.




All. Bonatti 6: un pareggio contro i campioni d’Italia in carica è prezioso in questo difficile inizio di stagione. La Lazio vista nel primo tempo aveva messo sotto i nerazzurri sia nel punteggio che nel gioco, ma tutto è cambiato nella ripresa. Cerca di rinforzare il centrocampo con l’ingresso di Marchesi e di puntellare l’attacco con Al Hassan. Buona, anzi ottima la prestazione dei suoi ragazzi nella prima frazione, da rivedere la ripresa.






LASCIA UN COMMENTO