di Daniela BONFA’

Il direttore responsabile di Laziostory.it, Fabio Belli, è intervenuto sugli 88.100 di Elle Radio nella trasmissione Laziali On Air, per fare il punto sul calciomercato della Lazio:




I tempi per il calciomercato della Lazio saranno lunghi, difficile fare ipotesi concrete su quando partiranno i giocatori in procinto di lasciare la squadra e, conseguentemente, su chi arriverà. Per Biglia servono offerte vere, i procuratori non possono pensare di fare gioco al ribasso sul capitano della Nazionale argentina, viste le cifre con cui si muovono altri calciatori. A Inzaghi le possibili contropartite tecniche rossonere non interessano.




Spesso si tende a romanzare troppo: dubito che Keita e Lotito abbiano tubato al telefono come si è scritto. Ci sarà stato un contatto, ma se Keita fosse nel mood “tranquillo presidente, non lascerei mai la Lazio gratis!” non sarebbe arrivato a questo punto col suo procuratore. A volte le cose stanno nel modo più semplice: se Keita ha temporeggiato un anno, vuole più soldi per se o una squadra di sua scelta, puntando a farla risparmiare a discapito della Lazio. Altrimenti la questione si sarebbe già risolta, con il rinnovo o la cessione al Milan o ai club che hanno offerto tra i 30 e i 35 milioni.




Ad Auronzo si rischia di dover partire con De Vrij e Keita separati in casa, ma anche Biglia potrebbe doversi presentare in ritiro, anche se per l’argentino le trattative sono vive. Probabilmente ci saranno molti giovani, che Inzaghi guarda sempre con un occhio di riguardo. Germoni meriterebbe una chance nella rosa, ha tutto per essere una buona alternativa sulla fascia, così come Palombi in attacco. Filippini potrebbe essere presente ad Auronzo ma credo sarà poi dirottato verso altri club. Certo se ci fossero squadre in grado di far giocare titolari, magari in Serie A, questi ragazzi con continuità, sarebbe un’occasione da cogliere al volo.






LASCIA UN COMMENTO