Il centrocampista biancazzurro, Davide Di Gennaro ha commentato la vittoria in terra olandese ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

“Siamo contenti perché giocare in Europa non è mai facile. Il Vitesse è un ottimo avversario, siamo in un buon momento di forma, c’è voglia di dimostrare. Ero al mio esordio europeo, ringrazio l’opportunità concessami dalla Società e la fiducia risposta in me dal mister. Non giocavo da tempo, è stato importante aver vinto con una buona prestazione di squadra.

Quando è calata un attimo la concentrazione, abbiamo preso due gol su altrettanti tiri in porta. Per il resto abbiamo provato a giocare con personalità sia nel primo tempo che nella ripresa, anche cambiando modulo. Giochiamo sempre per vincere.

Il Genoa in casa è un avversario difficile da affrontare. Abbiamo poco tempo per recuperare e preparare la partita ma cercheremo di farlo al meglio; proveremo a vincere”.

Il match winner della gara, Alessandro Murgia, è intervenuto nel post gara ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

“Dopo ogni gol c’è sempre una grande emozione; farlo in Europa, però, è più bello, ancora di più se aiuta la squadra a reagire dopo un doppio svantaggio. Siamo un grande gruppo, remiamo tutti nella stessa direzione. Il cammino è ancora lungo, già domenica avremo un altro impegno, con la testa siamo già alla prossima sfida.

Non è facile venire a giocare in stadi simili, con i tifosi così vicini al terreno di gioco. Noi abbiamo la capacità di variare modulo: contano gli interpreti, conta come ognuno di noi affronta la partita. Tutti abbiamo dato l’anima in campo, sia chi ha iniziato dal primo minuto sia chi è entrato a gara in corso. Siamo contenti, ci godiamo la vittoria.

A livello europeo ci sono tanti giocatori forti, aumenta il ritmo e l’intensità, noi conosciamo il nostro valore, quello che ci trasmettono il mister e lo staff. Abbiamo poco tempo per preparare la trasferta di Genova ma qui si vede la forza di ognuno di noi: andiamo avanti.

Sono a disposizione del mister, qualsiasi scelta la compie sempre nel bene della squadra e della partita. Spero in un posto da titolare nella prossima di campionato, continuo ad allenarmi al massimo in attesa di mia chiamata. I più grandi aiutano noi giovani. Io sto bene, mi sento in fiducia, meglio di così non posso stare.

Quando sono lì davanti la porta penso solo a fare gol, anche in base all’assist del compagno. La cattiveria in campo si vede anche in queste piccole cose. Il gol è stato bello ma sono più felice perché ha aiutato la squadra a ottenere la vittoria. Spero di continuare a giocare”.

Marco Parolo è intervenuto al termine della gara di Europa League ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

“Siamo stati bravi a ribaltare la partita, avevamo voglia di vincere e ci siamo riusciti. Loro sono stati bravi a sfruttare le occasioni che hanno avuto ma noi abbiamo reagito sempre con la voglia di voler mettere sotto l’avversario.

Se siamo bravi a fare tre gol quando gli avversari segnano due volte, vinciamo! Il Vitesse sono arrivati al gol con buone giocate, hanno calciatori rapidi e forti, noi però abbiamo rimontato e nel finale abbiamo anche gestito senza soffrire. Sono contento della prova di maturità della squadra, dobbiamo continuare così.

Sul gol, mi è arrivato un pallone invitante, mi sono coordinato bene; mi piace il clima europeo, l’atmosfera che si respira in questi stadi pieni, mi mette adrenalina, speriamo di riuscire ad andare avanti.

Non volevo perdere la prima gara da capitano, abbiamo vinto di squadra e tutti colo i quali hanno giocato hanno contributo al successo. Sono davvero contento”.

Al termine del match contro il Vitesse,Luis Alberto è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

“È stata una bella vittoria, siamo andati due volte in svantaggio e l’abbiamo recuperata, ma questa squadra è forte! Abbiamo fatto una grande partita soprattutto nel secondo tempo.

Oggi in campo ho ricoperto più ruoli, ma va bene, io gioco dove mi mette il mister. Io lavoro per questo, per la squadra, è importante sentire la fiducia del tecnico.

Mi aspettavo questa Lazio, questa stagione sarà più difficile rispetto all’anno scorso perché giochiamo ogni 3 giorni.

Marassi è uno stadio speciale, lì ho segnato il primo gol con questa meglio, spero di segnare anche domenica prossima”.

(fonte: sslazio.it)

LASCIA UN COMMENTO