di Alessandro DE CAROLIS

Vigilia di Lazio-Nizza, 4° turno del girone K. Una Lazio capolista a punteggio pieno dopo la vittoria nella trasferta francese. Una Lazio convincente in Italia e in Europa che vorrà ripetersi anche domani con uno sguardo a un oculato e necessario turnover. Di Gennaro è “out” e mister Inzaghi parla a tutto tondo del Nizza, dei dubbi di formazione e la situazione infortunati.

L’importanza dell’Europa League:

“Ci tengo tantissimo. Vincendo a Nizza abbiamo messo un bel mattone sulla convocazione. Ora quello che vogliamo fare è una buonissima partita a Nizza. Delle ultime partite è stata la squadra più difficile ed è una squadra che ci ha messo in difficoltà”

I dubbi di formazione e la quasi scontata assenza di Immobile:

“Qualcosa cambieremo. Lunedì hanno avuto il giorno libero. Abbiamo ancora un giorno per valutare bene. Immobile ha avuto un affaticamento quindi di certo non sarà della partita”.

Il caso Ventura riguardo le parole del ct sull’utilizzo di CIro:

“Non ho parlato con Ventura. Non ho convocato Immobile non per la scelta nazionale ma per le sue condizioni”.

Il derby alle porte ma la testa al Nizza:

“La mia testa è sul Nizza. Vorrebbe dire affrontare le ultime due partite in maniera più serena. Bisogna approcciarsi bene domani perché sennò si andrebbe a complicare il girone”.

Situazione dall’infermeria

“Basta e Wallace torneranno dopo la sosta. Abbiamo recuperato Lombardi che si unirà al gruppo”.

L’importanza dell’E.L per la LAzio:

L’Europa League è un nostro desiderio. L’anno scorso l’abbiamo cercata e ottenuta sul campo. Ora mancano queste ultime tre partite del girone e poi vedremo. Di certo è un obiettivo”.

Nani e Caicedo in campo insieme col Nizza:

“Hanno buone possibilità di giocare entrambi. Nani rispetto a Caicedo è arrivato dopo e con qualche problema fisico. Ora è tornato a stare bene, sono molto contento di lui ed è un giocatore che sa cosa vuol dire giocare a calcio. È un giocatore completo che ci aiuterà in pieno in questa stagione”.

Le soluzioni a centrocampo:

Non essendoci Di Gennaro le opzioni sono tre: Leiva, Parolo e Murgia. Deciderò in base alle condizioni dei giocatori. Rispetto a quest’anno ho molte più soluzioni tattiche con più giocatori polivalenti. Prima c’era solo Senad ora anche Luis Alberto. Il nostro modulo ormai è quello di quest’anno poi nelle prossime partite si può cambiare in corsa perché ho una squadra matura

LASCIA UN COMMENTO