di Alessandro DE CAROLIS 

Quest’oggi al fianco del mister Inzaghi c’era il capitano Senad Lulic. L’instancabile corridore della fascia sinistra, lottatore e veterano del centrocampo laziale. Ecco le sue parole rilasciate dopo l’intervento del tecnico piacentino

La serenità del gruppo:

“Ci divertiamo sicuramente perché scendendo in campo abbiamo questa sicurezza perché ci conosciamo. Abbiamo avuto tempo e modo di conoscerci e imparare gli schemi di gioco alla perfezione. Ciò aiuta a essere più sereni in campo”.

Le ambizioni di questa Lazio e la ribalta nei media:

“Da inizio campionato nessuno parlava di noi. Partita dopo partita c’è sempre più la convinzione di fare meglio. Abbiamo la consapevolezza di potercela giocare con tutti e le vittoria con le grandi come Juve, Milan è la dimostrazione. Anche in Europa League vorremo esserci fino alla fine”.

Una considerazione tecnica su questa Lazio paragonata alle altre stagioni:

“Io ho giocato con molti giocatori qui alla Lazio. Aveva già prima grandi giocatori, ora è più facile dirlo per i risultati che stanno arrivando.”

Cosa fare domani per non sbagliare approccio:

“Secondo me l’atteggiamento mentale è la cosa più importante. La vittoria ci permetterebbe di chiudere il girone con due giornate d’anticipo.

Obiettivo in vista dell’Europa League:

“Non dico che voglio arrivare in finale. però è normale dire di voler arrivare fino in fondo. Ora pensiamo a vincere domani e poi ad arrivare il più lontano possibile”.

Il segreto vincente di questa bellissima e inarrestabile Lazio:

“la mentalità vincente è di certo una carica e una sicurezza in più nel scendere in campo. Vincendo otto partite di fila arriva la certezza e la forza di vincere”.

Un Lulic umile come la sua Lazio:

“Io penso che non c’è bisogno di parlare tra di noi di scudetto perché non centriamo nulla in questo. Non è roba nostra, ci sono altre squadre che lottano per questo. Noi siamo umili, guardiamo partita dopo partita e vedremo dove arriveremo”

LASCIA UN COMMENTO