Al termine di Udinese-Lazio, il tecnico della Primavera biancazzurra Andrea Bonatti è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM. 

“Oggi siamo stati equilibrati, contenendo un reparto offensivo qualitativo come quello dell’Udinese che vanta tante individualità di valore. Avessimo sfruttato l’occasione avuta con Spizzichino, avremmo ottenuto i tre punti. I fatti dicono che non siamo riusciti a segnare nei primi 180 minuti di campionato, ho capito che tipo di campionato stiamo affrontando e ogni gara sarà tirata e decisa da episodi. Ci prendiamo questo pareggio con ottimismo: abbiamo mosso la nostra classifica in un momento di difficoltà in fase offensiva.

I ragazzi sono propositivi, dovremo stringere i denti per un po’ di tempo. Oggi siamo stati fluidi nella manovra provando a costruire delle occasioni, non concretizzando, però, la più nitida della sfida.Il gruppo è nuovo e ci sono tanti tasselli che sono stati inseriti durante un percorso, il mio obiettivo è trasmettere a tutti i membri del gruppo il modo per raggiungere l’obiettivo.

Conosco il percorso di ogni mio giocatore: ho grande stima tecnica per Sarac, ma ha bisogno di fiducia dopo l’infortunio che ha patito. Spero possa esprimere al più presto le sue qualità. Abbiamo avuto tante occasioni oggi, senza però segnare. La nostra classifica risente dell’assenza del gol. Il campionato è molto equilibrato e gli episodi possono cambiare la sorte di una sfida. Non commento l’operato dell’arbitro, non cambierebbe il corso dell’evento.

Baxevanos ha fatto una grande prestazione, è un ragazzo che si sta applicando molto. Ora lavoreremo valorizzando le certezze che abbiamo e migliorando ciò che non sta funzionando in questo momento”.

Fonte: sslazio.it

LASCIA UN COMMENTO