di Alessandro DE CAROLIS

In occasione dei 118 anni della Lazio, festeggiati nella notte tra l’8 e il 9 gennaio in piazza della Libertà, è intervenuto anche Lotito dal Circolo Canottieri per festeggiare insieme al presidente della Polisportiva Antonio Buccioni. Ecco le parole del patron biancoazurro.

La Lazio è diventata punto di riferimento per molti giovani, questo è un gruppo bellissimo, esempio di sacrificio e voglia di emergere. Come sappiamo, non conta solo il denaro ma bisogna saper spendere bene, investire e puntare non solo sul calciatore ma anche sull’uomo. Amo sempre dire che abbiamo importato una nuova filosofia: allenare fisico e mente, allietando lo spirito. Servono molte qualità di moralità e compatibilità economica, su questo non ho mai sbagliato. Molte squadre molto più blasonate di noi hanno investito molto denaro e sulla carta risultavano più forti, oggi invece stanno raccogliendo molto meno rispetto a quello investito perché non hanno puntato sulle persone. Noi investiamo sull’uomo, sulla nostra storia e ringraziamo i tifosi. Siamo una famiglia allargata che viaggia di pari passo, con molte difficoltà ma sempre con orgoglio di appartenere alla Lazio e ai suoi valori. In questa società non interessa solo il materiale, ma vogliamo che la società in cui viviamo cambi grazie ai nostri valori”.

LASCIA UN COMMENTO