Il Presidente dimissionario della Figc e  Commissario Straordinario della Lega Serie A é fiducioso per l’elezione dei vertici della massima serie entro il 30 novembre: “Ci sono i nomi, ma non si sanno”. Una nuova Governance eviterebbe il Commissariamento della Figc da parte del Coni.

Dopo la mancata qualificazione della Nazionale ai mondiali e le dimissioni da Presidente della Figc, Carlo Tavecchio si è presentato per la prima volta da Commissario della Lega Serie A nell’assemblea dei venti club e ha espresso fiducia per l’elezione della nuova Governance a brevissimo: “Si è deciso di tenere aperta l’assemblea fino a mercoledì alle 10.30. Ci sono buone possibilità di eleggere il Presidente, l’Amministratore Delegato e i membri del Consiglio”.

Lo stesso Tavecchio ha anche precisato che “Ci sono i nomi ma non si sanno: sono profili elevati, competenti e con impegno. C’è una precisa scelta della Serie A per evitare il Commissariamento della Figc. Comunque é da stabilire – ha aggiunto – se con la Serie A assente si può commissariare la Figc. Questa è la mia opinione”.

Il Commissario della Lega Serie A ha ricevuto consensi per un discorso molto particolare e politico: “Ho affrontato delle riflessioni anche personali su tutto il sistema globale sportivo italiano, ho ricevuto un applauso e mi ha fatto molto piacere. Io sono stato sempre bene – ha replicato Tavecchio a chi gli domandava se si sentisse meglio – perché non ho giocato le due partite (con la Svezia, ndr), né ho fatto autorete, né ho preso un palo, e in Francia non ho tirato i rigori. Purtroppo, questo è il sistema che prevede queste situazioni. Ho fatto un discorso ampio, molto particolare e politico e sono stato applaudito”.

Sulle riforme: “Ho avuto l’incarico di portare prima di tutto lo statuto alla Lega Serie A, fatto da oltre un mese, grazie all’avvocato Nicoletti e a tutti i collaboratori. E’ il primo risultato, epocale. Ora si tratta degli uomini, e ancora non sono stato abituato a crearli con la bacchetta. E’ stato presentato il canale della Lega Serie A ed è piaciuto, mentre il bando per i diritti Tv merita ulteriori approfondimenti”.

(Fonte: Sky)

LASCIA UN COMMENTO

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.