di Alessandro DE CAROLIS

La Serie A è tornata più bella che mai. Erano anni che non c’era un tale equilibrio nel campionato italiano. Ora la Juventus deve guardarsi intorno dopo gli ultimi sei anni di dominio incontrastato. Lo dice la classifica: Napoli (32), Juventus (31), Inter (30), Lazio (28) e Roma (27). Le due romane hanno oltretutto una partita in meno rispetto alle altre, visto che Lazio-Udinese si è aggiunta a Sampdoria-Roma. Una bomba d’acqua di breve durata sulla città di Roma ha compromesso il manto erboso dell’Olimpico, giudicato impraticabile dall’arbitro Banti. Un rinvio utile ai biancoazzurri, vista la situazione infermeria abbastanza malmessa, ma anche amaro visti i passi falsi di Napoli e Inter. I nerazzurri nell’anticipo serale del Sabato pareggiano in casa con il Torino. Una ritrovata brillantezza dei granata ha messo in seria difficoltà i ragazzi di mister Spalletti. Al vantaggio di Iago Falque ha replicato Eder, sconfitta evitata ma solo un punto nel paniere. Pareggia anche il Napoli in casa del Chievo Verona. L’assalto partenopeo é durato 95′, ma si è infranto sul muro eretto dal super Sorrentino. L’estremo difensore ha evitato il gol in più di un’occasione con parate da applausi (la più bella sulla solita mattonella di Insigne). Passo falso evitato invece dalla Juventus che dopo i fantasmi del primo tempo, con il vantaggio ospite segnato da Ciciretti, ha ribaltato il risultato nella ripresa con Cuadrado e Higuain. Impresa solo per metà tempo dai ragazzi di mister De Zarbi, cosicché il Benevento rimane ancora fermo a 0 punti. La Roma approfitta di questi risultati per accorciare la classifica in ottica Champions, con una vittoria netta sulla Fiorentina per 4-2. I giallorossi vanno in vantaggio per due volte nel primo tempo, ma si fanno recuperare in entrambe le occasioni. Troppi errori nella fase difensiva a compromettere quanto fatto in attacco. Nel secondo tempo un gol fortunoso di Manolas mette la partita in discesa, fino all’ingesso di Perotti. Proprio lui, infatti, entra e mette la partita in ghiaccio siglando la rete del definitivo 4-2. Nel posticipo serale risorgono in parte il Milan e lo stesso Montella, rifilando un secco 2-0 al Sassuolo al Mapei Stadium. Tre punti importanti in vista del prossimo impegno in casa del Napoli. Nelle altre partite: soffre l’Atalanta che conquista solo un pareggio per 1 a 1 con la Spal, mentre il Cagliari vince in rimonta col Verona. La Dea viene salvata da Berisha (migliore in campo) in una partita coraggiosa della Spal. La cura Lopez infine sembra aver fatto bene al Cagliari: 2-1 sul Verona e tre punti pesanti per la classifica.

LASCIA UN COMMENTO

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.