di Giorgio BICOCCHI

Pur dovendo ancora disputare 5 incontri, la Lazio Rugby, ancora a digiuno di vittorie e irrimediabilmente staccata dalla penultima in classifica, è purtroppo già sicura di dover lasciare la Top 10, ovvero la massima serie della palla ovale italiana.
La retrocessione è un vero dolore per il XV biancazzurro, che però ha sbagliato tanto nella costruzione dell’organico, affidandosi a giocatori che, risultati alla mano, hanno fornito prestazioni non in linea con le attese.
In tale ottica esemplificative le dichiarazioni, rilasciate al termine dell’ultimo match perso contro il Mogliano, del General Manager Barba che testimoniano il desiderio della Società di costruire una rosa che, la prossima stagione, in Serie A, possa compiutamente provare a risalire, in brevissimo tempo, nella massima serie.

“Dal punto di vista dell’impegno i nostri ragazzi sono stati, nel corso dell’anno, meravigliosi ma dobbiamo certamente fare mea culpa per tutte le occasioni che non siamo riusciti a concretizzare, frutto spesso di scelte non vincenti. E’ davvero un peccato, guardandoci indietro, se pensiamo a tutte le occasioni che abbiamo avuto e che non abbiamo sfruttato. Sommando il tutto appare normale occupare l’ultima, irrimediabile posizione della classifica. A livello societario e di Staff ci confronteremo adesso per capire cosa è andato storto e comprendere come affrontare il futuro”.

(Fonte: sslazio.org)

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.