CLICCA QUI PER FIRMARE LA PETIZIONE: LAZIO CAMPIONE D’ITALIA 1914/15

COMUNICATO UFFICIALE

Il sottoscritto Avv. Gian Luca Mignogna, quale promotore del procedimento di riesame del Campionato 1914/15, comunica di aver provveduto ad integrare la documentazione probatoria già agli atti della Figc, a tal uopo avendo formalizzato il deposito dei seguenti ulteriori documenti a sostegno dell’assegnazione ex aequo dello Scudetto 1915 a Lazio e Genoa:




1. pagina 36 dell’Annuario Ufficiale della Figc 1926-1927 (edito nel 1928), in cui risulta inequivocabilmente esplicato e pertanto fornito di prova ufficiale l’assunto che il Genoa, con delibera post-bellica, fu reso esclusivamente Campione Settentrionale 1914/15 e non anche Campione Nazionale della medesima stagione: tale fonte federale, infatti, come già chiarito alcuni giorni fa riporta testualmente che “Il girone finale fu disputato dal Torino, dall’Internazionale, dal Milan e dal Genoa, ma, con lo scoppiare della guerra con l’Austria, fu sospeso alle ultime gare. Venne, dopo la guerra, attribuito al Genoa Club”;

2. pagina 63 del suddetto Annuario Ufficiale della Figc, laddove l’Albo d’oro qualifica il Campionato 1914/15 “sospeso”, così chiarendo, ove mai ce ne fosse stato bisogno, che quanto precedentemente specificato a pagina 36 non poteva che riferirsi alla fase finale del Campionato Settentrionale;

3. Il Mattino del 24-25 Maggio 1915, dove chiaramente è dato evincersi che la presunta ripetizione del match Internazionale Napoli-Naples fu esclusivamente una sfida a carattere locale, atteso che la Figc aveva già disposto la sospensione bellica di ogni match di prima categoria, l’Internazionale Napoli disputò la gara con soli nove calciatori, la stessa non fu diretta da un arbitro federale ma da “Attilio Bruschini del Naples Foot Ball Club” ed il quotidiano partenopeo non fa alcun riferimento alla successiva ed eventuale finale per il titolo centro-meridionale;

4. L’Italia Sportiva del 18 giugno 1920, che conferma nero su bianco che la Lazio fu Campione Centro-Meridionale 1914/15, poiché ipso iure il titolo meridionale rimase vacante e nessuna squadra partenopea si abilitò a sfidare la società capitolina per il primato peninsulare di tale stagione calcistica.

Preme sottolineare, infine, che il sottoscritto ha confermato per iscritto alla Fifc che attualmente sono all’esame dello stesso ulteriori documenti, che a breve potrebbero spiegare come e perché l’assegnazione del titolo settentrionale al Genoa, medio tempore, fu strumentalizzata e/o quantomeno equivocata al punto da tramandare erroneamente e per oltre un secolo che i rossoblu furono gli unici vincitori dello Scudetto 1915.

Roma, 15 Aprile 2020

Avv. Gian Luca Mignogna






LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.