di Arianna MICHETTONI

Giuseppe Pancaro, ex difensore biancazzurro, campione d’Italia nel 2000, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel:




“Giocare a Crotone contro una squadra che deve salvarsi non è mai facile. Ora la Lazio contro l’Inter ha il destino nelle proprie mani: per quanto dimostrato in questo campionato, i biancazzurri sono superiori ai nerazzurri.

La Lazio è superiore come squadra, organico, ha qualitativamente qualcosa in più dei prossimi avversari, è stata più costante nell’arco dell’intero cammino. Inoltre, questa rosa poteva tranquillamente ambire a vincere l’Europa League, peccato per quel quarto d’ora a Salisburgo.




La Lazio si avvicina alla prossima sfida con maggiori problemi rispetto ai nerazzurri ma la rosa è così ampia e di valore che può sopperire anche a qualche assenza.

Il popolo laziale ha sempre grande entusiasmo, brava la squadra e la Società a ritrovare questa empatia.

Di Lazio-Inter ho dei bellissimi ricordi, perché hanno parte dell’anno dello Scudetto, con i miei due gol al Meazza ed all’Olimpico che hanno portato due punti preziosi per conquistare il titolo. In occasione della sfida di ritorno, a Roma, non meritavamo il doppio svantaggio, ma avevamo avuto la forza di continuare a giocare ed alla fine siamo stati premiati. Inoltre, contro i nerazzurri in quella stessa stagione abbiamo vinto anche la Coppa Italia.




Preparare una partita con due risultati su tre è sempre problematico. Questa considerazione deve essere fatta solo nella parte finale di gara. La Lazio dovrà preparare la sfida come fatto in tutte le altre partite casalinghe, provando quindi a vincere. Al contrario, l’Inter sarà obbligata a vincere ed è quindi più libera mentalmente. In genere questo aspetto facilita l’approccio alla partita e prova da subito a segnare per andare a vincere la partita”.



LASCIA UN COMMENTO