di Daniela BONFA’

Il primo derby stagionale se lo è aggiudicato la Roma, che ieri sera si è imposta di misura per 2-1 sulla Prima Squadra della Capitale. Dietro il risultato maturato allo Stadio Olimpico, però, si cela una buona prestazione da parte della formazione di Simone Inzaghi.

La compagine biancazzurra, infatti, nel corso del match di ieri ha gestito il 51% del possesso palla, costruendo 22 iniziative offensive: 7 di queste sono state sviluppate sulla corsia di sinistra, altrettante sono state proiettate sulla fascia destra ed 8, invece, sono state manovrate centralmente. Anche sotto il punto di vista fisico, la Lazio ha percorso più chilometri rispetto alla formazione giallorossa: sono stati 105,618 i quelli macinati dagli uomini di Inzaghi e 104,663 quelli percorsi dalla squadra di Di Francesco.

Analizzando l’atteggiamento tattico della Prima Squadra della Capitale, invece, è evidente che le sostituzioni effettuate dal tecnico biancazzurro abbiano supportato la reazione del gruppo, chiamato a fare i conti con un doppio svantaggio. Gli ingressi in campo di Lukaku e Nani, subentrati a Lulic e Leiva, hanno difatti variato l’assetto della squadra: Luis Alberto ha arretrato il suo raggio d’azione piazzandosi alle spalle di Immobile e Nani, portando in questo modo Milinkovic ad affiancare sulla mediana Parolo. Sulle corsie Marusic e Lukaku hanno continuato a dare manforte alla manovra offensiva.

Al termine del match, Ciro Immobile è stato eletto come il Most Valuable Player: il centravanti laziale ha partecipato a due azioni d’attacco al termine delle quali è riuscito ad effettuare due tiri ed a creare, quindi, due occasioni da gol. Grazie alla rete realizzata, l’attaccante della Prima Squadra della Capitale sale a quota 15 gol in Serie A 2017/18 mantenendo, quindi, la vetta della classifica marcatori.

(Fonte: sslazio.it)

LASCIA UN COMMENTO