di Gian Luca MIGNOGNA

Stasera alle 20:45 allo Stadio “S. Siro” di Milano è in programma Italia- Svezia, match valido per il ritorno dei play-off degli spareggi di qualificazione a Russia 2018. Il match di andata, come è noto, è finito 1-0 per la Svezia, con la conseguenza che la Nazionale mai come in questa occasione sta seriamente rischiando di non partecipare ai prossimi del Campionati del Mondo. Per l’occasione lo stadio milanese sarà pieno in ogni ordine di posto, sono previsti oltre 70000 spettatori paganti. 

L’Italia è stata costretta agli spareggi essendosi classificata seconda nel proprio girone di qualificazione, alle spalle della Spagna, mentre la Svezia se li è conquistati sul campo essendosi piazzata subito dietro la Francia nel proprio ed avendo peraltro già eliminato la più quotata Olanda.

L’Italia non ha disputato i Mondiali di calcio esclusivamente nelle edizioni del 1930 e del 1958: nel 1930 perché come molte altre selezioni europee si rifiutò di prendervi parte, mentre nel 1958 la mancata partecipazione rappresentò un vero e proprio dramma tricolore. Non diversamente, anche oggi una mancata qualificazione verrebbe vissuta come un ineluttabile fallimento sportivo, specialmente se lo stesso dovesse scaturire contro una squadra assai meno attrezzata come la Svezia.

Stasera per qualificarsi l’Italia sarà obbligata a vincere con almeno due gol di scarto, ovvero ad imporsi per 1-0 nei tempi regolamentari per poi andare ancora a rete nell’extra time, oppure spuntarla in extremis sugli svedesi superandoli ai calci di rigori. La regola dei gol in trasferta sarà tenuta in considerazione anche nell’eventualità in cui la Svezia dovesse segnare nei tempi supplementari, sicché se l’Italia dovesse vincere 2 a 1 al termine dei 180′ si qualificherebbero comunque gli svedesi. In moltissimi punteranno sulla capacità realizzativa di Immobile, capocannoniere del campionato italiano, per cui da laziali ci verrebbe proprio da dire: Ciro, pensaci tu…

Queste saranno le probabili formazioni di Italia-Svezia, secondo le indiscrezioni riportate dall’Ansa:

Italia (3-5-2): 1 Buffon, 15 Barzagli, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 6 Candreva, 8 Parolo, 14 Jorginho, 7 Florenzi, 4 Darmian, 11 Immobile, 23 Gabbiadini (12 Donnarumma, 2 Rugani, 13 Astori, 21 Zappacosta, 8 D’Ambrosio, 5 Gagliardini, 16 De Rossi, 20 Bernardeschi, 10 Insigne, 9 Belotti, 17 Eder, 14 Perin).

Commissario Tecnico: Ventura

Svezia (4-4-2): 1 Olsen, 2 Lustig, 3 Lindelof, 4 Granqvist, 6 Augustinsson, 17 Claesson, 7 Larsson, 13 Johansson, 10 Forsberg, 20 Toivonen, 9 Berg. (12 Johnsson, 23 Nordfeldt, 16 Krafth, 5 Olsson, 11 Guidetti, 14 Helander, 15 Svensson, 18 Jansson, 19 Rohden, 21 Thelin, 22 Sema).

Commissario Tecnico: Andersson.

Arbitro: Lahoz (Spagna).

LASCIA UN COMMENTO