Marco Ballotta, ex portiere di Lazio e Inter, è intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia per analizzare la sfida tra Lazio e Inter, in programma domani sera allo stadio Olimpico per la terza giornata del campionato di Serie A:




Maximiano ha avuto la fiducia del mister che l’ha fatto partire subito titolare, purtroppo ha avuto uno svarione che non gli ha permesso di mostrare cosa sa fare. Provedel ha fatto il suo, secondo me sono due portieri che si equivalgono, ci saranno ora abbastanza partite per poterli giudicare, anche Sarri dovrà aspettare per conoscerli più a fondo. Secondo me sono affidabili entrambi, Provedel l’ha già mostrato in Serie A ma anche Maximiano ha qualità importanti.”

“Handanovic nell’Inter quest’anno è partito bene, non è più un giovincello ma la concorrenza di un portiere come Onana potrebbe dargli quel qualcosa in più anche a livello di motivazioni. Al momento Inzaghi ha scelto Handanovic avendo anche rispetto di un portiere che ha giocato tanti anni in una società ottenendo risultati importanti, strada facendo il campo dirà quelle che saranno le scelte future. Sicuramente Onana è un portiere pronto e venuto per giocare, in un campionato così intenso ci sarà spazio sicuramente anche per lui.”

“Tutti gli anni alla Lazio si parlava di una rosa non completa, alla quale mancava qualcosa. Ormai se si vuole arrivare in fondo agli obiettivi le partite sono tantissime e una rosa ampia e di qualità è indispensabile: rinnovare a un allenatore come Sarri significa voler crescere anche come obiettivi di squadra, dopo un primo anno l’allenatore ha chiesto probabilmente qualcosa in più e l’ha ottenuto, la Lazio è più competitiva e soprattutto ha scelto giocatori dalle caratteristiche più congeniali all’allenatore, le premesse per fare bene ci sono sicuramente.






LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.