Al termine di Torino-Lazio, il tecnico Maurizio Sarri ha parlato ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 Sky: 




Bisognava reggere l’urto della loro aggressività che sarebbe stata maggiore nel primo tempo. Peccato che nella seconda frazione abbiamo sbagliato quattro gol davanti al portiere. In ogni caso, prestazione bella, tosta e solida.

Il fraseggio era un qualcosa di molto rischioso data la loro aggressività. La partita l’avevamo preparata come si è sviluppata sapendo di poter soffrire nella prima parte per poi poterla provare a risolvere nella seconda parte. È andata come previsto, peccato che non siamo riusciti a concretizzare le occasioni.

La prestazione difensiva, tranne una piccola parte del primo tempo, è stata di ottimo livello da parte di tutta la squadra.

Quando il Torino ha battuto il fallo la partita era già terminata, è normale poi i calciatori si arrabbino se l’arbitro fischia la fine quando nel momento in cui ci siamo impossessati del pallone a campo aperto. 

Felipe Anderson a volte credo sia stato troppo basso e veniva preso dal Torino troppo facilmente, forse sarebbe dovuto venire maggiormente dentro. Marcos Antonio si è mosso bene, è entrato quando loro erano in calo e la partita stava entrando nella fase più adatta a lui“.




L’allenatore biancazzurro è poi intervenuto in conferenza nella sala stampa dello Stadio Olimpico Grande Torino:

Sono piuttosto soddisfatto della prestazione. Non sono contento del risultato perché la partita è andata come l’avevamo preparata: il Torino è partito forte, poi dopo il trentesimo minuto siamo riusciti ad uscire creando varie occasioni che non siamo riusciti a concretizzare. Abbiamo anche la consapevolezza di aver giocato in uno stadio difficile contro una squadra complicata già dallo scorso anno e che in questa stagione è leggermente più forte.

Nel primo tempo abbiamo cercato troppo velocemente la profondità e loro nei duelli fisici erano forti. Gli esterni offensivi hanno disputato un’ottima gara difensiva, in avanti invece dovevano venire maggiormente dentro al campo.

Mi aspettavo una partita del genere. Nel primo tempo serviva più fisicità, nella ripresa invece maggiore qualità considerando un calo di aggressività da parte del Torino. Dal punto di vista delle occasioni meritavano di vincere, ma il Torino ha disputato una grande partita”.






LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.