L’edizione odierna del Corriere dello Sport parla di Sergej Milinkovic-Savic e della possibilità di rinnovare ulteriormente il contratto con la Lazio, in caso di mancata cessione alla fine del calciomercato:




Tutto può essere nel calcio e nel mercato, soprattutto negli ultimi giorni. Ma ci sono indizi che fanno realmente credere che la permanenza di Sergio sia automatica. (…) Nessuno finora s’è voluto sedere al tavolo con Lotito, ben sapendo quanto possa essere stordente. Meglio per la Lazio, per Sarri, per i tifosi laziali. Bisogna pazientare meno di due settimane, il tempo di sentire il gong del mercato (1 settembre). Lotito, a giochi chiusi, inizierebbe a programmare l’assalto per il rinnovo. Deve evitare che il mercato di gennaio, post-Mondiale, diventi pericoloso e deve scongiurare il pericolo di perdere Sergej a zero nel 2024. Non sarà facile far colpo su Milinkovic, convincerlo a desistere dalla possibilità di liberarsi tra due anni. Il presidente tenterà il colpaccio proponendogli un rinnovo in stile Immobile, da 4 milioni più bonus. E’ lo stipendio più alto percepito nella Lazio. A corredo dell’ingaggio verrebbe inserita una clausola di uscita, da concordare. Dallo staff di Milinkovic non si sono mai registrate aperture in quanto a nuovi accordi, ma la fermezza forse sta diventando meno rigida. Il mercato è ancora aperto, si procederà passo dopo passo, è l’unico nuovo indizio.






LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.