La Lazio Primavera torna alla vittoria dopo un periodo di crisi nera. 2-1 al Frosinone con i gol di Ferrante e Crespi e speranze promozione di nuovo riaccese, anche se per il primo posto serve ancora una difficile rimonta.




IL TABELLINO

PRIMAVERA 2

LAZIO-FROSINONE 2-1

Marcatori: 31′ Ferrante (L), 70′ Crespi (L), 75′ aut. Pollini (L)

LAZIO (4-3-1-2): Moretti; Pollini, Silva, Santovito, Marinacci (61′ Quaresima); Ferrante (85′ Troise), Ferro, Bertini; Adjaoudi (77′ Shehu); Tare (61′ Mancino), Crespi (85′ Muhammad Schuan). A disp.: Furlanetto, Morsa, Bedini, Del Mastro, Cantiani, Shehu, Nasri. All.: Alessandro Calori

FROSINONE (4-3-3): Palmisani; Evan (71′ Rosati), Maestrelli (85′ Pittaccio), Bracaglia, Benacquista; Cangianiello, Bruno (71′ Milazzo), Peres(85′ Jirillo); Selvini, Favale, Stampete. A disp.: Vilardi, Barzanti, Kamensek, Bianchi, Battisti, Recchiuti, Di Palma, Scognamiglio. All.: Giorgio Gorgone

Arbitro: Simone Galipò (sez. Firenze)

Assistenti: Andrea Niedda – Mario Pinna

NOTE.Ammoniti: 30′ Evan (F), 50′ Ferrante (L), 71′ Crespi (L), 76′ Adjaoudi (L), 82′ Mancino (L), 84′ Bracaglia (F), 89′ Quaresima (L). Recupero: 2′ pt, 6′ st.

Il tecnico Alessandro Calori, è intervenuto nel post partita di Lazio-Frosinone ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky: 

“È stata una vittoria pesante e importante. Arriva in un periodo difficile in cui avevamo perso le nostre certezze, abbiamo anche qualche defezione in più del solito. Però oggi in campo i ragazzi sono stati fantastici, si sono aiutati, hanno giocato uno per l’altro, hanno fatto una gara attenta contro una buona squadra come il Frosinone. 

Non avevamo più difensori, e abbiamo dovuto attingere dall’Under 18 di mister Rocchi. Quaresima è entrato ed ha fatto bene seppur si sia allenato tre volte con noi. Mi è piaciuto l’atteggiamento di tutti, serviva carattere e oggi c’è stato. Volevo una risposta di carattere e c’è stata. Adesso continuiamo da qui alla fine del campionato. 

Jorge Silva è stata una decisione presa in extremis, perché ci è venuto a mancare anche Floriani Mussolini e prima ancora Migliorati. Non avevo più difensori, ed ho chiesto a lui, che mi ha dato subito la sua disponibilità e devo dire che ci ha dato una grossa mano. Lui è stato la guida di questa squadra, ha avuto l’atteggiamento giusto per portarci alla vittoria. 

Abbiamo ancora diverse partite da giocare e dobbiamo fare tanti punti, per fortuna gli scontri diretti con il Frosinone giocano a nostro favore. Il gruppo c’è, ha voglia di dare il massimo e di cercare la continuità che ci serve adesso. Vorrei recuperare qualche ragazzo per i prossimi impegni, perché ci servirà l’apporto di tutti e in questo momento siamo un po’ corti. Nell’ultimo periodo abbiamo cambiato anche strategia tattica, spesso abbiamo cambiato modulo a gara in corso, questo perché bisogna anche adattarsi alle caratteristiche dei giocatori che si hanno a disposizione. 

Non eravamo abituati a perdere e infatti siamo andati in difficoltà, poi a maggior ragione abbiamo perso tanti giocatori nel reparto difensivo e questo ci ha penalizzato un po’. A livello difensivo stavamo facendo benissimo, poi le assenze hanno cambiato la rotta insieme alle sconfitte. 

Contento del gol di Ferrante, è un ragazzo che aveva bisogno di ritrovarsi e ha fatto un’ottima partita. Crespi e Tare hanno giocato molto bene oggi, hanno aiutato, dando profondità e mettendoci il fisico. Abbiamo una buona diversità in squadra, con giocatori che segnano tanto e giochiamo tutti insieme. 

Oggi abbiamo rivolto un pensiero anche a Daniel Guerini, qualche giorno fa eravamo alla messa in suo ricordo assieme alla famiglia e tutta la squadra. L’essere stato li mi ha fatto capire che rapporto lui avesse con i compagni, mi sono commosso e oggi dedichiamo a lui la vittoria, l’avremmo voluto qui con noi a festeggiare”. 






LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.