di Alessandro DE CAROLIS

Il cammino in Europa League della Lazio, a detta di molti, si complica con il mancato accesso diretto agli ottavi. Ma siamo sicuri che sia proprio un danno per la Lazio? La storia insegna, soprattutto quella recente, che i biancazzurri cadono spesso e volentieri con avversarie inferiori o comunque abbordabili sulla carta.

Basta pensare all’eliminazione subita contro il Salisburgo, o ai passi falsi fatti in campionato (la partita più emblematica è stata la sconfitta all’Olimpico contro un Chievo Verona già retrocesso).

Nei “big match” invece il cammino e il rendimento spesso sono all’esatto opposto, raramente la Lazio sbaglia. Fatti alla mano, quindi, è più probabile inciampare in un facile ottavo di finale piuttosto che in un complicato sedicesimo di finale.

Il livello delle squadre “retrocesse” dalla Champions è molto alto. A parte Sheriff e Zenit (le più appetibili), le altre possibili avversarie sono Barcellona, Borussia Dortmund, Siviglia, Porto e Lipsia. C’è pure l’Atalanta, ma la si potrà incontrare solo dagli ottavi in poi.

Il sorteggio si terrà a Nyon, nella sede della UEFA in Svizzera, lunedì 13 dicembre ore 14:00.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.