di Gian Luca MIGNOGNA
Era il 22 Giugno 1969, l’Olimpico straboccava di lazialità e 60.000 cuori biancazzurri poterono festeggiare la Lazio di Juan Carlos Lorenzo, che con due giornate d’anticipo aveva già riconquistato l’agognata Serie A. Il presidente Aldo Lenzini entrò in campo con al seguito tutti i calciatori della rosa, che regalarono ognuno un mazzo di fiori ad un spicchio di pubblico dello Stadio Olimpico.




La Reggiana si presentò a Roma assai combattiva, con la speranza di far proprio il match ed agganciare quel terzo posto che le sarebbe valsa promozione, ma la Lazio volle onorare con serietà ed attaccamento alla maglia un campionato condotto con fierezza costantemente in testa alla classifica cadetta.




Come riportano le cronache dell’epoca ne scaturì un match con alti contenuti tecnico/agonistici, in cui con le due compagini si fronteggiarono a viso aperto, entrambe con l’obbiettivo di cogliere il successo. Sotto la fine regia di Governato, furono Morrone, Ghio e Massa ad avvicinarsi a più riprese alla rete. Gli emiliani ci provarono con Passalacqua e Pienti, ma al 43′ un duetto tra Governato e Morrone consentì a Massa di portare in vantaggio i biancazzurri.




Nella ripresa dopo un clamoroso palo di Ghio, la Reggiana al 49′ raggiunse il pareggio con un colpo di testa di Pienti. Conseguentemente tutta la seconda frazione di gioco si caratterizzò per improvvisi e repentini cambiamenti di fronte, ma in realtà fu proprio la Lazio ad andare molto vicino al raddoppio, soprattutto con Ferruccio Mazzola. Ogni tentativo offensivo degli emiliani si rivelò invece pressochè sterile, sino ad arrivare al triplice fischio dell’arbitro Francescon che liberò la gioia più sfrenata del popolo biancazzurro sugli spalti ed in città.
Il risultato finale restò infatti inchiodato sull’1-1, la Lazio chiuse al comando della classifica cominciando a cullare futuri sogni di gloria e la Reggiana restò inesorabilmente quarta senza poter affiancare i capitolini nel salto di categoria.




TABELLINO

Campionato Serie B 1968/69
Domenica 22 giugno 1969 – 38° Turno
Roma Stadio Olimpico: Lazio-Reggiana 1-1
Marcatori: 43′ Massa, 49′ Pienti
LAZIO: Di Vincenzo, Zanetti, Facco, Governato, Soldo, Marchesi, Morrone (77′ Rinero), Massa, F. Mazzola, Ghio, Cucchi. Allenatore: Lorenzo
REGGIANA: Boranga, Manera, Bertini, Giorgi, Grevi, Picella, Fanello, Ragonesi, Toffanin (60′ Vignando), Pienti, Passalacqua. Allenatore: Bizzotto
Arbitro: Francescon (Sezione Padova)
Spettatori: 60.000 circa

RISULTATI 38° TURNO

Lazio-Reggiana 1-1
Brescia-Padova 4-0
Catania-Como 0-1
Foggia-Catanzaro 1-1
Livorno-Genoa 0-1
Monza-Bari 0-0
Perugia-Lecco 4-2
Reggina-Cesena 3-0
Spal-Mantova 2-1
Ternana-Modena 2-0




CLASSIFICA FINALE

Lazio 50, Brescia 48, Bari 47, Reggiana 46, Reggina 44, Genoa e Como 41, Perugia e Foggia 38, Ternana 36, Mantova, Monza, Livorno, Catanzaro, Catania 35, Cesena 34, Modena 32, Spal 31, Lecco 30, Padova 29

NOTE

Lazio, Brescia e Bari: promosse in Serie A
Spal, Lecco e Padova: retrocesse in Serie C






LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.