Sul suo sito ufficiale l’esperto di mercato Alfredo Pedullà ha fatto il punto sulla trattativa che potrebbe portare Maurizio Sarri sulla panchina della Lazio:




Sarri alla Lazio: avevamo consigliato di non correre, di non mettere la quinta quando siamo ancora in terza, di non vendere firme inesistenti, di non leggere a casaccio dentro una goffa palla di vetro “le prossime ore saranno decisive”. Macché. “Le prossime ore saranno decisive”: un modo per lavarsene le mani e prendere tempo. La verità non è questa, cerchiamo di sintetizzare alla luce delle ultime novità. Sarri ha un accordo con Lotito sull’ingaggio, biennale con eventuale opzione, e su questo particolare non ci sono dubbi. Accordo completo. (…) Nessun ingaggio prima offerto e poi abbassato (fantasie).




E quindi, cosa manca? Sarri ha chiesto di mettere a posto la situazione legata allo staff, nel giro di 24-36 ore, in modo da poter poi entrare davvero nel vialone che porta alla firma. Morale: Tare deve accelerare, qui davvero serve mettere la quinta marcia, e oggi ci sarà un confronto telefonico in tal senso con l’agente (non italiano) di Sarri. Confermato: il vice sarebbe Martusciello. (…) La tempistica: tra oggi e domani bisogna arrivare alla quadratura sullo staff, l’ultimo passaggio che davvero manca. Quindi, inutile parlare di firme e annunci, almeno oggi e probabilmente anche domani. Ma siamo davvero a 100 metri del traguardo, se hai voglia di tagliarlo ci arrivi. (…) Se non chiudesse con la Lazio, dovrebbe aspettare qualcosa dall’estero, ammesso che arrivi. Ha detto no alla Turchia e alla Russia. Il Tottenham? Un’altra fantasia, a maggior ragione se arrivasse Paratici (si sono lasciati male). Ma anche senza Paratici, nessuna chiamata. Tocca alla Lazio, soprattutto a Tare, accelerare.






LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.