Marcelo Salas ha parlato ai microfoni di Radio ADN, parlando degli inizi della sua carriera, dell’arrivo al River e della sua consacrazione alla Lazio. Ecco le parole dell’ex Matador biancazzurro:
“Qui molti ragazzi credono dopo un paio di partite di esser già stati scelti, o di dover ricevere un trattamento diverso. In questo modo perdono tempo o scompaiono. Io ho avuto la possibilità di giocare nella Universidad de Chile, inizialmente giocando sempre pochi minuti grazie alla regola dell’U20 in campo. Poi la stessa cosa accadde quando passai al River Plate”.

“Quella al River è stata la mia prima esperienza internazionale. È stato il trampolino di lancio che mi ha permesso di consacrarmi alla Lazio in Italia e mi ha dato la maturità calcistica prima del Mondiale di Francia 1998”.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.