Fabio Ripert, preparatore atletico della Lazio, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky, durante la trasmissione “Parole al Miele”.




“Questo campionato è stato particolare, visto il poco tempo passato con l’ultimo. La preparazione è stata ovviamente diversa dal solito, viste le sole due settimane di recupero. Alla fine di questa stagione sarà fondamentale staccare la spina e ricaricarsi. La squadra però sta bene, non ha registrato un calo fisico importante. Adesso cercheremo di portare tutti al massimo della condizione tutta la squadra, tra chi è impiegato meno e chi di più. Servirà essere perfetti perché non si potrà sbagliare. Covid? Sicuramente ci ha influenzato, colpendo molti calciatori. Ci vogliono almeno sei settimane per ricondizionare un atleta sull’aspetto atletico.”




“Rispetto al passato, i calciatori di oggi corrono di più, arrivando anche a 14 km a partita. Questo ovviamente comporta un aumento degli infortuni che però arrivano principalmente in partita, dove c’è il massimo dello stress atletico e psicologico. Acerbi? Parliamo di un calciatore mentalmente al di sopra della norma. Ha capacità di recupero incredibili, è importante anche la gestione del ruolo e l’alimentazione, cose che Francesco controlla bene.”

(fonte: sslazio.it)






LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.