di Alessandro DE CAROLIS

Nella conferenza stampa della vigilia, Simone Inzaghi ha provato a fare luce sulla questione Covid-19 all’interno della squadra. Molti sono rimasti a Roma in attesa del tampone definitivo, assenze pesanti come Luis Alberto, Immobile e Lazzari. Contando pure gli infortunati, la Lazio ha per ora solo 16 giocatori in organico ( di cui molti ragazzi della Primavera).

“Abbiamo dei giocatori che sono rimasti a Roma, qui siamo in sedici e domani la Società emetterà un comunicato prima della gara contro il Club Brugge sulla questione. Non ce lo aspettavamo, eravamo partiti bene contro il Borussia Dortmund e volevamo venire qui al completo. Stiamo valutando se far salire qualcuno da Roma nella giornata di domani, se potremo aggiungere qualcuno ben venga”.

“Purtroppo il momento attuale è questo, sono sicuro che chi scenderà in campo darà il massimo per la maglia della Lazio. Sicuramente presenterò una rosa competitiva, pronta per affrontare un’ottima squadra come il Club Brugge, primo insieme a noi.

“Hanno vinto a San Pietroburgo, hanno grande qualità a centrocampo. La squadra di Clement si giocherà il passaggio della fase a gironi fino all’ultima giornata. Sono fiducioso per quelli che scenderanno in campo”.

“La società domani farà un comunicato sulla situazione Covid-19, ora siamo qui in 16, compresi ragazzi della Primavera, con tantissime assenze. I convocati sono solo i 16 che sono qui, in tanti sono rimasti a Roma. Non ce lo aspettavamo, volevamo venire qui al completo. Ma domani chi scenderà in campo darà il 100% per la maglia della Lazio. Se potranno arrivare dei giocatori da Roma domani? È una questione da valutare, stiamo ultimando gli ultimi tamponi. Se potremo aggiungere qualcuno ben venga. Ma penso che i 16 giocatori che sono qui giocheranno la partita, poi vedremo”.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.