di Alessandro DE CAROLIS

Ecco le parole del tecnico bianconero nella conferenza stampa della vigilia. Maurizio Sarri ha fatto il punto sulla rosa bianconera in vista della sfida di domani. Higuain e  Chiellini ancora “out” e punteranno al rientro in campionato, potrebbe farcela Ramsey.

“Dal punto di vista dell’intensità non mi aspetto cambiamenti, la condizione non cambia totalmente in pochi giorni, sarà una partita difficile come lo sono tutte dopo questo periodo di lunga e atipica inattività. Contro il Milan abbiamo approcciato alla gara con grande aggressività, prendendo in mano la partita, poi condizione fisica, risultato e sensazioni dal campo ci hanno portato a gestire le energie”.

“Vincere non è mai scontato, domani sarà importante farlo per i giocatori, per la società e per i tifosi. Abbiamo lavorato tanto per arrivare a giocare partite come questa, è il momento di tirare fuori tutto quello che abbiamo. Abbiamo compiuto un buon percorso nell’arco della stagione per arrivare a questa fase in corsa per tutto e esserci riusciti è già un merito: ora bisogna tirare fuori quel qualcosina in più per vincere più trofei possibile e trasformare questo lungo percorso in qualcosa di concreto”.

“Vincere non è mai scontato, domani sarà importante farlo per i giocatori, per la società e per i tifosi. Abbiamo lavorato tanto per arrivare a giocare partite come questa, è il momento di tirare fuori tutto quello che abbiamo. Abbiamo compiuto un buon percorso nell’arco della stagione per arrivare a questa fase in corsa per tutto e esserci riusciti è già un merito: ora bisogna tirare fuori quel qualcosina in più per vincere più trofei possibile e trasformare questo lungo percorso in qualcosa di concreto”.

Dal punto di vista tattico non c’è margine per grandi cambiamenti. Il nostro tridente non dà riferimenti alle difese avversarie, io assegno loro soprattutto posizioni difensive, lasciando libertà di movimento in fase offensiva. Dybala o Ronaldo al centro? Vedremo come partire, non è detto che la soluzione iniziale sarà la stessa con cui arriveremo. Cristiano contro il Milan ha fatto bene a livello quantitativo, mettendosi a disposizione con un grande dispendio energetico anche in fase difensiva. Higuain e Ramsey? Il primo ieri non ha svolto la seduta con il gruppo, il secondo ha lavorato venti minuti con i compagni. Vediamo se sarà disponibile per uno spezzone di partita”.

“Quello appena trascorso, dal punto di vista mentale, è stato un periodo difficile, sono quei periodi inattesi della vita da cui poi non esci più come prima. Io ho trovato dei ragazzi migliori, più aperti, sorridenti e disponibili, e anche io mi sono reso conto di essere più paziente e meno intransigente”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.