Filippo Gasbarri, agente FIFA, è intervenuto su ElleRadio nella trasmissione Laziali On Air, condotta da Danilo Galdino e Fabio Belli:




Ritengo che la chiave di volta per la Lazio sia stato il secondo tempo della partita con l’Atalanta. Nel secondo tempo la Lazio ha fatto vedere un gioco spumeggiante e si è ricompattata anche grazie all’aiuto del pubblico che sta credendo nella squadra e in un allenatore che sta facendo molto bene. E’ un anno importante perché ci sono squadre che non hanno il passo degli anni passati e la squadra ne deve approfittare, così come dovrebbe approfittarne la società con un mercato a gennaio che possa aiutare a rincorrere il quarto posto.




I nomi che si stanno facendo in questo periodo non credo siano quelli che arriveranno a Roma. Bisognerà capire cosa chiederà il mister: io andrei a prendere un altro difensore centrale, un vice-Leiva anche se Cataldi sta facendo molto bene ed eventualmente una punta da alternare a Caicedo e Immobile. Io mi auguro che qualora la Lazio dovesse chiudere il 2019 in una certa posizione di classifica, la società possa ripartire a gennaio col piede giusto con un acquisto importante, che possa regalare entusiasmo e riavvicinare un po’ di tifosi, non è stato bello vedere poco pubblico come il Celtic.

Ibrahimovic in questo momento è lontano dal Milan, le richieste del giocatore sono abbastanza alte. A Milano ha già giocato ma per riabbracciare i colori rossoneri dovrà mettersi una mano sulla coscienza e una sul portafogli. Per tornare in Italia si parla di un ingaggio richiesto intorno ai 10 milioni di euro, è vero che Raiola sa veicolare bene i suoi giocatori ma non credo che Ibrahimovic possa essere il giocatore che in un colpo solo sia in grado di risolvere i problemi del Milan. Secondo me a queste cifre in Italia in questo momento non se lo può permettere nessuno.

Nella Lazio c’è più di un elemento che dovrebbe andare a giocare altrove per trovare più spazio. Ho perplessità su Berisha perché tutte le volte che gioca col Kosovo si dimostra un giocatore quantomeno valido. Il problema è che alla Lazio si ritrova davanti tutti mostri sacri, per giocare dovrebbe togliere il posto a elementi come Milinkovic-Savic e Luis Alberto, è una situazione particolare. Vedremo se potrà partire, magari in prestito.




A Napoli in questo momento c’è maretta, non si sa bene cosa si vuole fare con l’allenatore e la sorta di ammutinamento che i giocatori hanno messo in atto fa pensare. Secondo me i partenopei farebbero bene ad andare avanti con Ancelotti, ora sul mercato si è liberato Pochettino ma è un altro allenatore che avrebbe comunque richieste economiche molto onerose. La situazione del Napoli conferma quello che dicevo, un’annata in cui steccano contemporaneamente Milan, Napoli e Fiorentina sarebbe irripetibile.

Il Manchester United potrebbe essere un’opzione per Mandzukic, poi il Bayern Monaco dove tornerebbe dopo l’esperienza in passato. In Italia l’opzione praticabile sarebbe l’Inter, che potrebbe virare su di lui dopo aver perso Dzeko in estate. Considerando quello che ha detto Conte recentemente credo che Suning potrebbe accontentarlo, non so se la Juventus accetterebbe però di rinforzare una diretta concorrente, quindi un suo addio all’Italia potrebbe essere possibile.






LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.