di Gian Luca MIGNOGNA

La sfida Milan-Lazio sarà il posticipo domenicale, la cosiddetta “classica” e la gara più intrigante dell’11° turno della Serie A 2019/20: una vera e propria cartina tornasole per misurare le reali possibilità biancazzurre onde poter agganciare il treno che porta alla prossima Champions League e quelle rossonere per dimostrare di poter competere con rinnovate ambizioni per l’alta classifica.

I capitolini guidati da Simone Inzaghi sono reduci dalla doppia vittoria in campionato con Fiorentina e Torino, mentre i meneghini di Stefano Pioli provengono dal confortante successo casalingo ai danni della Spal.

PRECEDENTI – Il 28 gennaio 2018 a “San Siro” vinse il Milan per 2-1 grazie alle reti di Cutrone, Marusic e Bonaventura, ma il match diede adito ad uno strascico infinito di polemiche per l’iniziale gol di mano milanista, non visto in tempo reale nè dalle telecamere del Var nè da quelle delle pay-tv. Anche lo scorso anno, invero, i milanisti la spuntarono tra mille contestazioni in virtù di un decisivo gol su rigore di Kessie (1-0). Nella stagione 2015/16 il match ha registrato l’ultimo pareggio in terra lombarda (1-1), con le firme di Parolo e Bacca. L’ultimo successo laziale a San Siro, invece, risale oramai alla Serie A 1989/90, occasione in cui un’autorete di Maldini sancì la vittoria corsara dei biancazzurri. Le partite che hanno fatto registrare più gol, statisticamente, risultano quelle conclusesi per 5-3 nelle stagioni 1936-1937 e 1992-1993.

LE STATISTICHE – A “San Siro” il bilancio complessivo degli scontri diretti pende decisamente a favore dei rossoneri, che in casa possono vantare 44 vittorie, 23 pareggi e solamente 9 sconfitte. I precedenti giocati nella Capitale sono 74, con uno score che vede 20 vittorie della Lazio, 21 successi rossoneri e ben 36 pareggi. Tra le “classiche” del campionato, la sfida con il Milan è probabilmente quella più sentita sul fronte Lazio. Forse perché le due squadre si sono incrociate per due volte anche in serie cadetta. Nella stagione 1980/81 a Milano finì 2-1 per i rossoneri, che si imposero pesantemente puranche nel 1982/83 (5-1), allorquando entrambi i club conquistarono la agognata promozione in massima seria.



LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.