Stasera alle 22:30, all’interno del programma “Io Tifo Lazio” condotto da Federico Terenzi su Cittaceleste Tv, canale 85 del digitale terrestre, il promotore della rivendicazione ex aequo dello Scudetto 1915, Avv. Gian Luca Mignogna, interverrà in collegamento nella trasmissione per parlare degli ultimi sviluppi relativi alla vicenda del titolo tricolore conteso oramai da oltre quattro anni e, soprattutto, dell’importanza dell’iniziativa promossa domenica 29 settembre u.s. in occasione del match Lazio-Genoa, nell’ambito del quale, grazie alla sinergia tra il Comitato Consumatori Lazio e l’Associazione Sodalizio Lazio, è stato esposto in Tribuna Tevere lo striscione “#SCUDETTO1915LAZIOTRICOLORE” per rammentare a istituzioni, politica e media che la tifoseria laziale vanta un credito enorme di giustizia sportiva, storica ed etica.

Con il ritrovamento ed il deposito agli federali dei documenti attestanti che l’Italia Sportiva fu organo ufficiale della Figc, infatti, è stato attestato che la Lazio fu Campione d’Italia Centro-Meridionale della stagione 1914/15.

Con il rinvenimento dell’Annuario Italiano del Giuoco del Calcio edito ufficialmente dalla Figc nel 1926-1927, inoltre, è stato svelato come ancora a quell’epoca il campionato 1914/15 risultasse ancora sospeso.

Con l’insediamento della Commissione Storica della Federcalcio nominata per esaminare tutti i titoli anteguerra ancora contesi e l’acquisizione dell’intero Dossier Documentale del Comitato Promotore, infine, l’assegnazione dello Scudetto 1915 ex aequo a Lazio e Genoa potrebbe godere di prospettive decisamente più a breve.

Naturalmente si parlerà anche dei recenti accadimenti che hanno coinvolto il mondo biancazzurro, con un focus particolare sulla circostanza che su “Tuttosport” la rivendicazione dello Scudetto 1915 sta trovando ampio spazio con intere pagine dedicate alla vicenda oramai ultracentenaria, nonché sull’ulteriore circostanza relativa alla  documentazione che il legale laziale ha reperito in estate e depositato in Figc onde comprovare come la Lazio 1914/15 subì una vera e propria discriminazione territoriale.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.