di Gian Luca MIGNOGNA

La prima volta non si scorda mai, il 1° Giugno 1913 la Lazio fu Vice-Campione d’Italia. Giusto l’estate precedente, infatti, la Federcalcio decise di allargare anche alle squadre centrali e meridionali maggiormente rappresentative la competizione per il titolo tricolore, che fino alla stagione precedente era stato ad esclusivo appannaggio degli squadroni del nord.




Il campionato di Prima Categoria 1912/13 era stato suddivisi in tre raggruppamenti territoriali: nord, centro e sud, con la vincente della finale centro-meridionale che avrebbe dovuto sfidare la vincente settentrionale per l’aggiudicazione del titolo di Campione d’Italia.

La Lazio partì nella competizione priva di Sante Ancherani, che frattanto aveva optato per la vocazione musicale, dopo aver concorso alla fondazione del football capitolino. Ciò nonostante gli Azzurri della Lazio, come all’epoca venivano cromaticamente definiti, si aggiudicarono dapprima il Girone Laziale conquistando 18 punti su 20 ed imponendosi su Roman (2-2, 5-0), Audace (5-0, 2-6), Pro Roma (13-1, 0-9), Juventus Roma (9-2, 2-2) e sulla ritiratasi Alba (2-0, 0-2: entrambe a tavolino), per poi conquistare il titolo di Campione dell’Italia Centrale piegando la Juventusque Livorno sia in terra toscana (1-3) che nella Capitale (3-0).




Nella partita e contropartita valide per il titolo centro-meridionale, quindi, la Lazio la spuntò puranche con i partenopei del Naples: successo per 0-2 in Campania, pareggio per 1-1 a Roma, titolo di Campione del Centro-Sud messo in bacheca e finalissima nazionale conquistata con pieno merito.

Toccò pertanto proprio alla Lazio, all’esito delle eliminatorie regionali e delle finali interregionali, sfidare la fortissima Pro Vercelli nella finalissima nazionale valida per la conquista del tricolore.

Fu così che il 1° giugno 1913 i biancazzurri raggiunsero in treno Genova, dopo un viaggio lunghissimo e stremante, sede prescelta per la finalissima nazionale.




Quel giorno i vercellesi si imposero per sei a zero (segnando quattro gol negli ultimi 10′, con i capitolini completamente sbilanciati in attacco…) e furono Campioni d’Italia, vuoi perchè oggettivamente più forti, vuoi perché i biancazzurri pervennero privi di energie all’evento.

Ma per la Lazio non fu un problema: agli ordini di Mister Baccani, infatti, fu la prima squadra centro-meridionale a laurearsi Vice-Campione d’Italia!

Ecco la Formazione della Lazio 1912/13: Gaslini, Maranghi, Levi II, Faccani, Fioranti, Di Napoli, Coraggio, Saraceni, Consiglio, Folpini, Corelli.



LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.