di Alessandro DE CAROLIS

A pochi giorni dalla vittoria contro il Frosinone i biancazzurri sono già in vigilia di campionato per la sfida interna contro l’Empoli. Nella consueta conferenza stampa il tecnico Simone Inzaghi ha presentato la sfida contro i toscani facendo la conta dei suoi ragazzi. Luis Alberto e Immobile a rischio, più ottimismo per Correa. Romulo insidia Marusic.

“È normale che ci sia un po’ di stanchezza a livello fisico perché abbiamo giocato tanto. A livello mentale stiamo molto bene dopo due vittorie fondamentali, domani dovremmo farci trovare pronti contro l’Empoli”.

“Luis e Ciro sono due situazioni che dovremmo valutare ancora. Oggi lavoreremo più sui video che sul campo. Domani mattina un allenamento sul campo. A primo impatto pare che per entrambi non ci siano lesioni, potrebbero essere arruolabili per domani. Ma fino all’ultimo saranno monitorati”.

“Romulo è un giocatore di qualità e quantità. Ha fatto solo due allenamenti con noi e dovrò valutare le condizioni di Marusic dopo due partite consecutive. Domani potrà di certo essere una soluzione”.

“Per la Champions serve affrontare gara dopo gara. Mancano 16 partite e molti scontri diretti. Ci saranno momenti positivi e negativi per tutte le concorrenti. Tocca metterci impegno massimo”.

“Lulic mi aveva dato ampie garanzie anche per giocare dal primo minuto. Ma ho preferito far giocare Durmisi. Con l’uscita di Caicedo e Luis Alberto ho preferito mettere lui come interno. Ruolo dove giocò benissimo quel derby delle 12 contro la Roma”.

“Luiz Felipe ha fatto i primi due allenamenti parziali lunedì e martedì, oggi dovrebbe rientrare in gruppo. Da domani rientra in gruppo e valuterò al meglio il suo utilizzo. Riguardo il calendario sapevamo che lottando per tre competizioni avremmo giocato così spesso. Magari non ci aspettavamo questo turno già giovedì”.

“Correa non ha lavorato insieme al gruppo, ha fatto un lavoro parziale. Ha dato però buoni risultati con buone possibilità di vederlo dal primo minuto”.

”Io penso che negli ultimi due mesi Milinkovic abbia migliorato molto la squadra con le sue prestazioni. Con la squalifica ha recuperato energie mentali e fisiche. Ma al di là di chi giochi è importante che la squadra vinca e vada avanti”.

“L’Empoli è una squadra molto veloce e frizzante. Ha due quinti che spingono molto e ha molto palleggio.Sappiamo che non dobbiamo sottovalutarli, conosco l’allenatore molto esperto e preparato. I ragazzi sono pronti e cercheremo di fare la miglior partita”.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.