di Alessandro DE CAROLIS

Nella vigilia dell’ultima partita del Girone H, Simone Inzaghi ha presentato la sfida contro i tedeschi dell’Entraicht Francoforte. Una partita per lui importante nel ritrovare le giuste motivazioni. Dopo gli errori di Cipro il tecnico si aspetta un’inversione di marcia anche per reagire all’istante alla grossa delusione si sabato sera. Ampio turnover.

 

“Una partita che chiude il nostro girone. Affrontiamo la prima del girone, incontriamo una squadra importante con un importante seguito di tifosi. Voglio vedere l’atteggiamento giusto per chiudere il girone nel migliore dei modi prima dei sedicesimi di Europa League a Febbraio. Quando non si hanno le giuste motivazioni si va incontro a brutte figure. Metterò in campo la migliore formazione possibile per evitare cali di tensione”.

“Manca ancora l’allenamento di oggi e il risveglio di domani. Ma per Leiva punto a portarlo in panchina e magari dargli solo un minutaggio nel finale. Tocca andarci cauti anche se il ragazzo di sente bene e ci ha dato ampie garanzie. Sarà pronto contro l’Atalanta”.

“Milinkovic ha preso una brutta botta contro la Sampdoria. È stato a riposo e conto oggi di riaverlo in campo. Per quanto riguarda il suo momento ci sono passato anche io come giocatore. Io ho molta fiducia in lui, e se quel colpo di testa fosse entrato di certo si sarebbe parlato di un altro Milinkovic. Per fortuna si gioca ogni tre giorni e c’è possibilità di riscattarsi”

“Io penso che su Strakosha ci si dimentichi che è un ragazzo del ’95. In questi tre anni ha fatto ottime cose. Lavora molto per migliorarsi. Ha sbagliato ma ha fatto molto bene in altre partita. Ha la fiducia mia e della società. Deve stare calmo e pensare a fare il suo meglio”.

“Nella lettera di Natale chiederò di non avere infortuni. Di avere tutta la rosa a disposizione. Per quanto riguarda i gironi sappiamo che come secondi troveremo molte squadre attrezzate. Salisburgo? Rivincita si ma dovremmo affrontare al meglio chiunque incontreremo”.

“Sabato sera contro la Samp ho visto un’ottima Lazio. Sia i titolari che i subentrati hanno dato il massimo. Ho fatto a tutti i complimenti. Un errore ciè stato fatale. I due gol sono stati concessi con troppa facilità, ma come spirito e cuore i ragazzi hanno dato il massimo”.

“C’è delusione nello spogliatoio dopo una partita del genere. Però c’è la consapevolezza di aver messo alle corde una squadre importante come la Sampdoria. Un allenatore come me può essere deluso del risultato ma orgoglioso dell’atteggiamento dei ragazzi”.

“Durmisi è ancora in bilico come condizioni. Fino a domani andrà valutato e se starà bene giocherà”.

“Per quanto riguarda l’Europa League ci sono già squadre molto attrezzate, si aggiungeranno anche quelle arrivate terze in Champions League”.

“Luis Alberto è subentrato molto bene sabato sera. Sono molto contento di lui. Ha fatto un lavoro quasi totale. Poi se dal primo minuto’o dalla panchina lui ha dimostrato insieme a Cataldi e Correa che un giocatore può fare la differenza”.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.