di Daniela BONFA’

Nel dopogara di Lazio-Milan, il centrocampista biancazzurro Milan Badelj è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel. Ecco le sue dichiarazioni:

“Sarebbe stato un peccato perdere la gara di oggi, ed è anche un rammarico aver guadagnato solo un punto. Pareggiare oltre il novantesimo, però, fa sempre bene ed abbiamo raccolto un pari importante, tenendo anche conto che le nostre dirette avversarie non hanno vinto. Nel nostro percorso, però, considereremo questo risultato come due punti persi.

Statisticamente abbiamo svolto una prestazione migliore del Milan, ma per quel che mi riguarda sul gol dei rossoneri ero un po’ in ritardo su Kessie e, se fossi stato più reattivo, tutto ciò che è accaduto successivamente non ci sarebbe stato. La rete rossonera comunque è arrivata solo a seguito di un episodio. Provo a gestire sempre il possesso palla ed a verticalizzare. In questo modulo serve sempre un’ottima comunicazione tra il vertice basso del centrocampo ed il centrale di difesa. Oggi tra me ed Acerbi questo tipo di intesa è stata di altissimo livello. Il nostro centrale difensivo mi ha aiutato molto con i suoi passaggi, indicandomi sempre da dove sarebbe arrivato ogni mio avversario.

Devo fare un grande complimento alla squadra che dopo 75 minuti, in una gara in cui i nostri avversari avevano creato poche occasioni, è inaspettatamente andata sotto. È dura passare in svantaggio così, ma ci siamo svegliati e c’è stata molta grinta a livello di gruppo. Insieme ai tifosi abbiamo creduto nel pari fino all’ultimo minuto ed abbiamo senza dubbio meritato questo punto. Joaquin Correa, inoltre, ha segnato un gol eccezionale, quasi illegale. Non ho visto bene gli episodi arbitrali, dobbiamo avere fiducia nei direttori di gara ma possono sbagliare anche loro”.

(Fonte: sslazio.it)

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.