È sabato 1° novembre 1997 ed allo stadio Olimpico di Roma va in scena il Derby della Capitale valido per la VII giornata del Campionato di Serie A 1997/98.




Dopo 7 minuti la Lazio resta in dieci per espulsione di Favalli ma riesce a sopperire all’inferiorità numerica e chiude il primo tempo sullo 0-0.

In apertura di ripresa (47’) è Mancini a sbloccare la stracittadina: lancio in profondità, controllo perfetto del numero 10 che passa tra due maglie giallorosse e trafigge Konsel con un imprendibile destro all’incrocio dei pali.

Trascorrono appena dieci giri d’orologio ed è ancora Mancini a dare il là all’azione del raddoppio messo a segno da Casiraghi che sfrutta un cross del numero 10 e con una conclusione al volo in spaccata sul secondo palo sorprende l’estremo difensore romanista.




Nedved a sei dal 90’ chiude l’incontro con un tocco sotto a scavalcare il portiere austriaco per il tris biancazzurro. Nel finale, inutile il gol di Delvecchio.

Così la Lazio in campo quella sera: Marchegiani, Pancaro, Nesta, G. Lopez, Favalli, Fuser, Almeyda (22′ Negro), Jugovic (84′ Venturin), Nedved, Mancini (73′ Marcolin), Casiraghi. A disposizione: Ballotta, Grandoni, Rambaudi, Signori. Allenatore: Eriksson.

(fonte: agenzia ufficiale ss lazio)






LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.