di Daniela BONFA’

Al termine di Lazio-Inter, il centrocampista biancazzurro Marco Parolo è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel. Ecco le sue dichiarazioni:

“Nel primo tempo abbiamo offerto una buona prova, al pari di quella dell’Inter. I nerazzurri sono stati bravi a segnare, noi no. Abbiamo subìto gol per colpa di tutta la squadra, avendo commesso degli errori in fase difensiva, mentre offensivamente non abbiamo fatto le scelte giuste. Con la voglia abbiamo provato a ribaltare la gara, non siamo stati remissivi, ma l’Inter ha meritato di vincere. Dobbiamo comprendere quali sono stati gli errori commessi contro le quattro squadre che, nella passata edizione della Serie A, ci sono arrivate avanti in classifica.

Dovremo raccogliere più punti possibili per dimostrare che siamo cresciuti: al momento siamo la stessa compagine dello scorso anno, ora dovremo lavorare e credere nel nostro potenziale per farci trovare pronti negli scontri diretti del girone di ritorno. Queste gare sono molto delicate e vivono di situazioni, così come il derby: se avessimo segnato in una delle nostre ripartenze, la gara sarebbe cambiata. L’errore è stato non esser stati compatti per evitare il 2-0 o il 3-0, pagando la voglia di riaprire la gara. Dobbiamo crescere in fretta per arrivare tra le prime quattro forze del campionato. Dovremo lavorare e raccogliere più punti possibili, ormai ciò che è accaduto appartiene al passato: se ci faremo trovare pronti, resteremo agganciati alle prime quattro della classifica e nel girone di ritorno potremo riscattarci per dimostrare di essere più forti dello scorso anno.

Siamo abituati a giocare a qualsiasi ora, domenica prossima dovremo avere la voglia di ripartire sin da subito: abbiamo bisogno di vincere, di raccogliere risultati. Sapevamo che quest’oggi, alla fine, la gara si sarebbe giocata e, in tal senso, non siamo stati influenzati da un eventuale rinvio del match. Lucas Leiva è un giocatore molto importante, poi ci dispiace che si sia infortunato anche Badelj: ci spiace averlo perso, ma sono contento per Danilo Cataldi perché ha offerto una buona partita, ora ci sarà bisogno di lui, di Valon Berisha e di Alessandro Murgia. Questi sono calciatori che dimostreranno di essere all’altezza e di poter aiutare la squadra”.

(Fonte: sslazio.it)

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.