di Fabio BELLI

In occasione del neoistituito Santo Patrono della S.S. Lazio, Sant’Aquila, per celebrare l’onomastico della società biancazzurra abbiamo intervistato S.E.R. Mons. Mauro Contili Rettore dell’Universitá San Paolo Apostolo.

Eccellenza perché un onomastico della Lazio?

“L’onomastico è la festa celebrativa del proprio nome, ha origini antiche in ogni cultura e la Chiesa Cristiana ricorda i meritevoli dedicandogli i giorni dell’anno. Ricordiamo e rispettiamo uomini santi e le loro opere attraverso i nomi. Scegliendo quello dei figli, i genitori ripongono aspettative e speranze in nomi speciali e significativi.

L’8 luglio è la festa dei SS. Aquila e Priscilla e quando il Prof. Gian Luca Mignogna (ndr: avvocato e docente dell’Ateneo) ha proposto questa data come onomastico della S.S. Lazio mi sono subito complimentato per la sua bellissima iniziativa.”

Quali sono i significati spirituali?

“Aquila (di origine giudea) e Priscilla (romana) divengono cristiani, si amano tutta la vita divenendo, dopo i SS Giuseppe e Maria, sono gli sposi più celebri della Cristianità. Aquila e Priscilla simboleggiano la famiglia, il matrimonio, la fedeltà, la generosità, l’ospitalità, il coraggio anche a rischio della vita e vivono, operano e riposano in Roma. Aquila rappresenta la Lazio e i suoi Aquilotti nel simbolo, nel concetto della famiglia coesa senza discriminazioni, nella generosità, nel coraggio e nell’impegno sociale: tutte doti riconoscibili nell’idea Lazio prima squadra di Roma dal 1900, con grande merito del Presidente Claudio Lotito che ha colto subito il valore di questa ricorrenza.”

Quali conseguenze ritiene possa avere questa iniziativa?

“Da oggi ogni anno l’8 luglio ricorderemo con Sant’Aquila la Lazio, una società e una tifoseria coraggiose, fedeli, generose e sempre prime nell’aiutare chi soffre. Dai campi di calcio trasformati in orti di guerra per la popolazione affamata alle iniziative per il terremoto di Amatrice, la Lazio è sempre attiva, spesso sola, nelle opere meritorie. Mi auguro che questa bella iniziativa sia di stimolo allo sport e ai giovani perché tutti hanno bisogno di ispirarsi ad ideali elevati e positivi.

Come Rettore dell’Università San Paolo sono molto vicino a Sant’Aquila amico fedele del grande Apostolo.

Come tifoso sono orgoglioso che la Lazio, del Presidente Lotito e di tutti noi Aquilotti, primeggi anche oggi aprendo una via per tutti come spesso ha già fatto e continuerà a fare.”

LASCIA UN COMMENTO

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.