Il rispetto delle regole è fondamentale in ogni comunità sociale. Le regole devono essere condivise, giuste e correttamente applicate altrimenti creano danni difficilmente valutabili.




Gli utenti dei servizi e i consumatori del prodotto calcio devono essere tutelati quando interpretazioni distorte delle regole causano loro danni: questo il senso di un’azione di eccezionale rilevanza giuridica lanciata dal Comitato Consumatori Lazio creato dall’avv. Gian Luca Mignogna che ha predisposto una class action per la tutela di utenti e consumatori del prodotto calcio. Una class action che inizia con una connotazione precisa ma che si intende estendere a 360° al mondo del calcio al fine di stabilire che il non rispetto delle regole per qualsiasi motivazione rappresenti un danno per i consumatori/utenti che debbono essere tutelati senza discriminazioni.

Una class action innovativa, addirittura prima nel mondo, in grado di scuotere positivamente un ambiente a volte deteriorato da interessi di parte o interpretazioni scorrette. Una class action che, se accolta, creerà una governance più attenta ai veri valori dello Sport anche nel calcio. UniSanPaolo non poteva, quale Ente Morale ed Etico non patrocinare la difesa dei diritti dei deboli in nome di quei Diritti dell’Uomo che non possono mai essere messi in disparte.

Il comunicato del Comitato Consumatori Lazio

Il Comitato Consumatori Lazio preliminarmente comunica che, in considerazione dei particolari meriti e del prestigio per l’incarico di Rettore dell’Università San Paolo, ha equiparato a socio fondatore Mons. Mauro Contili, che pertanto sarà parte integrante del Consiglio Direttivo.

Nella riunione all’uopo tenutasi si é proceduto a formalizzare le nomine e le cariche del Comitato, che sono le seguenti.

– Presidente: Gian Luca Mignogna;
– Vice Presidenti: Giorgio Sandri, Gabriele Paparelli e Pasquale Trane;
– Segretario: Carmine De Luca;
– Tesoriere: Francesco Felci;
– Delegato alle Relazioni Istituzionali: Alessandro Soddu;
– Delegato alle Relazioni Internazionali: Mons. Mauro Contili.

Il Comitato ha stabilito di indire la Convention con tutti gli aderenti per la giornata di sabato 17 febbraio 2018, al fine di formalizzare le adesioni di coloro che ne hanno già preannunciato l’intenzione scrivendo all’e-mail aquila1915@libero.it, ovvero di coloro che intenderanno farlo direttamente in tale occasione, purché in possesso dei requisiti attestanti la qualitá di consumatori laziali.

Si rammenta che il Comitato Consumatori Lazio é riservato ai possessori dei seguenti requisiti:
1) abbonati e/o possessori di mini abbonamenti della S.S. Lazio;
2) possessori di tagliandi di singoli match della società capitolina;
3) abbonati al canale satellitare Lazio Style Channel;
4) titolari di pacchetti calcio in pay tv sulle piattaforme Sky e Mediaset Premium e/o altre emittenti radio-televisive;
5) acquirenti di singole partite della S.S. Lazio in pay tv sulle medesime piattaforme radio-televisive.

La location prescelta sarà quella dei locali della Comix – Uni San Paolo siti in Roma Via Francesco Lemmi n. 10 (Fermata Metro A Colli Albani), gentilmente messi a disposizione da Mons. Mauro Contili.

Il programma prevede una conferenza stampa di presentazione per le ore 10,30, per poi procedere con tutte le formalità adesive dalle ore 11,00 sino alle ore 18,00.

Nel corso della Convention ci saranno gli interventi dei fondatori del Comitato, di testimonial del mondo laziale e di qualificati esperti ed opinionisti del settore, al fine di alimentare un dibattito proficuo e costruttivo sui temi del VAR, del relativo protocollo applicativo e della Class Action nei confronti dell’AIA.

Tutti gli aderenti saranno chiamati a presentare presso gli addetti al desk un documento d’identità valido, il proprio codice fiscale ed il modello d’autocertificazione (che verrà consegnato in loco) debitamente compilato e sottoscritto, con contestuale ritiro della prevista nota esplicativa.

Fermo restando la gratuità dell’azione legale, la quota associativa annuale é stata fissata in Euro 10,00: tale quota verrà utilizzata per il pagamento delle spese vive occorrenti, per iniziative correlate con lo scopo sociale e in caso di residuo finale assegnata ad enti con medesimi fini e/o scopi umanitari.

Si raccomanda di presenziare l’evento a tutti coloro che hanno già manifestato l’intenzione di aderire tramite e-mail, perché tali adesioni informali non potranno ritenersi legalmente valide ed efficaci.

Per info, documenti e modulistica, sarà sufficiente iscriversi e consultare il canale “telegram” tramite il link https://t.me/comitatoconsumatorilazio, ovvero connettersi ai siti www.laziostory.it e/o www.novegennaiomillenovecento.it che a breve diverranno portali ufficiali del Comitato Consumatori Lazio.

Il Presidente

Avv. Gian Luca Mignogna



LASCIA UN COMMENTO