di Fabio BELLI

Le polemiche arbitrali hanno infiammato il dicembre biancazzurro, ma di fronte a certi torti (clamorosi soprattutto in Lazio-Fiorentina, Sampdoria-Lazio e Lazio-Torino) non si poteva fare silenzio.




Non la pensano evidentemente così gli arbitri della sfida di oggi. Calvarese di Teramo e i suoi assistenti (Vuoto e Paganessi, il quarto uomo era Abbattista, il VAR Banti e l’AVAR Illuzzi) hanno rifiutato il dono natalizio col gagliardetto della Lazio, che la società aveva fatto recapitare, come consuetudine, nello spogliatoio degli arbitri.




Gesto sicuramente inelegante, ancor più grave se si pensa a quanto sarebbe arrogante, se il dono fosse stato rifiutato a causa delle proteste sugli arbitraggi, il gesto alla luce di quello che la Lazio ha dovuto subire, vedendo frenato il suo campionato da decisioni illogiche e incompetenti. Un segnale distensivo rifiutato, e chissà che l’AIA non sia preoccupata dell’ombra della class action che gli avvocati Mignogna e Trane stanno preparando, per accertare le responsabilità riguardo alcune scellerate decisioni di gara. Di sicuro, se confermato (la fonte della notizia è il canale ufficiale biancazzurro, Lazio Style Channel), il gesto di rifiuto da parte degli arbitri dovrà essere approfondito.



LASCIA UN COMMENTO

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.