Giuseppe Papadopulo è intervenuto sugli 88.100 di Elle Radio, nella trasmissione Laziali On Air condotta da Danilo Galdino e Fabio Belli:




Quali sono gli aspetti che hanno fatto la differenza nel modo di lavorare di Simone Inzaghi?Io credo che Simone Inzaghi abbia preso tutto il meglio dagli allenatori di cui è stato giocatore. Ha messo in atto tutte quelle situazioni che ti portano a diventare un buonissimo allenatore come lui sta dimostrando di essere. Essendosi trovato anche dall’altra parte della barricata come giocatore, è esperto riguardo i vari rapporti che possono venirsi a creare anche con la tifoseria, e si è dimostrato capace, grazie a questa esperienza accumulata negli anni, di gestire al meglio le situazioni tra i vari livelli della società.




A livello di singolo, chi sta spiccando nella Lazio?Credo stia emergendo un gruppo che dimostra di saper star bene anche al di fuori dal campo, è un discorso corale che riguarda un po’ tutta la squadra, si farebbe peccato a citarne alcuni e dimenticarne altri.

Che tipo di partita sarà Lazio-Crotone?Quest’anno i calabresi sono partiti meglio e numericamente sembrano di più le squadre a rischiare la retrocessione, l’anno scorso è stata a lungo una lotta a quattro in cui alla fine l’hanno spuntata proprio i calabresi. E’ una squadra che può creare maggiori problemi affrontata in casa sua allo Scida, ma va presa comunque con le molle.




Sul VAR:Qualche situazione grazie alla moviola è stata chiarita, qualche altra invece si è ingarbugliata ancor di più. E’ stato dimostrato che il VAR a volte apporta ancor meno chiarezza rispetto a quanto apportato dall’arbitro: al momento in cui mi vengono chiesti dei pareri, non esito a rimpiangere i vecchi sistemi che facevano parte del calcio vero a cui siamo stati sempre abituati.




Chi è il favorito nella lotta al vertice?I valori del campionato si sono livellati, per quanto riguarda le prime quattro-cinque posizioni sono occupate per ora con merito dalle formazioni che sono davanti, credo che queste cinque squadre che stanno lottando, domenica dopo domenica, arriveranno fino in fondo. Vedo molto bene il Napoli, mi sembra abbia acquisito una mentalità maggiore rispetto alla stagione precedente, in cui forse era troppo preoccupato del gioco mentre orma mi sembra badare più al sodo.




Quanto peseranno le Coppe sulle gambe dei giocatori?Gli incontri ravvicinati pesano sempre, ma molto dipenderà dai risultati che verranno conseguiti, le squadre potrebbero beneficiare dell’onda lunga dei risultati.



LASCIA UN COMMENTO