di Alessandro DE CAROLIS 

Ecco le pagelle di Zulte Waregem-Lazio, 6° ed ultima giornata del girone K. Cade l’imbattibilità della Lazio. Sugli scudi Lucas Leiva, Felipe Anderson e Caicedo.

Vargic 4.5: sul gol del vantaggio belga al 6’ ha grosse responsabilità. Il colpo di testa di De Pauw non era irresistibile, il portiere croato è partito in netto ritardo e con una sola mano. Un intervento senza grinta e goffo.

Patric 5: anche lui ha colpe sul gol non avendo marcato De Pauw che lo sovrasta nel contrasto aereo. Una disattenzione a dimostrare le sue difficoltà come terzino adattato a difensore centrale.

Luiz Felipe 5: brilla di meno rispetto alle ultime partite europee ma non per demerito suo. L’ampio turnover non lo aiuta di certo nel suo lavoro (65’st Wallace 5.5: altro rientro importantissimo per la Lazio. Il brasiliano dimostra di stare bene intervenendo da ultimo uomo in un’azione pericolosa dello Zulte. Segnali promettenti e incoraggianti. Piccola sbavatura sul gol del 3-2. È sua la marcatura persa).

Bastos 5.5: lì dietro è quello che da più sicurezza. Si muove sulla sinistra ma dà il suo contributo. Non è il miglior Bastos, può e deve tornare a fare la differenza

Basta 5.5: Minutaggio importante per Dusan per ritornare sui soliti livelli. I due mesi di sosta per infortunio ancora si sentono sulle gambe dell’esterno serbo.

Murgia 5.5: oggi è lui il leader del centrocampo. Non aiuta Miceli e Crecco. Più sottotono rispetto a quanto ha fatto vedere fino ad oggi.

Miceli 5.5: meriterebbe la sufficienza solo per la prima partita da titolare con la maglia della sua amata Lazio. Oggi non era di certo la giornata migliore per distinguersi. Davanti alla difesa soffre la fisicità degli avversari. Avrà altre occasioni per il suo talento (55’st Leiva 7: entra e mette ordine a centrocampo. La sua presenza è una garanzia. Ottima la sua spizzata di testa per il gol di Caicedo. Un giocatore di un’intelligenza incredibile. È tornato dopo le ultime gare un po’ appannate. Trova anche il gol del raddoppio con un pregevole colpo di tacco. Un guizzo da centravanti per il 2-2)

Crecco 5: decisamente da rivedere la sua prestazione. Non convince la sua prestazione nonostante l’ampio turnover e una partita impalpabile (55’st Anderson 6.5: entra lui e si accende la Lazio. Il brasiliano torna dopo un lunghissimo stop ma dimostra già di essere pronto a dire la sua. La notizia più bella della serata biancoazzurra)

Lukaku 6: sottotono nella prima frazione, molto meglio nella ripresa quando sulla fascia comincia ad affondare con le sue incursioni. Parte da lui l’azione del gol di Caicedo con un preciso cross.

Palombi 5.5: cerca in ogni modo il gol. La serata no della Lazio non aiuta il giovane attaccante. In evidente fuorigioco in occasione del gol annullato in finale di primo tempo. Suo però il colpo di testa sul cui rimpallo Leiva segna il gol del pareggio.

Caicedo 6.5: partita non esaltante però dimostra di essere diventato un cecchino soto porta. Ha una sola e vera occasione e non la spreca. Come a Marassi anche oggi il “puma” ha graffiato nel momento giusto.

 

All. Inzaghi 6.5: parte con un ampio turnover per dare spazio ai più giovani e ai meno utilizzati. Nella ripresa dimostra di non volere sfigurare e indovina i cambi. Di più non gli si può chiedere.

 

LASCIA UN COMMENTO