di Alessandro DE CAROLIS

Serviva vincere, servivano i tre punti e così è stato. I primi dieci minuti della prima frazione dimostrano tutta la difficoltà della partita di questa sera. I blucerchiati pressano la Lazio e si fanno pericolosi dalle parti di Strakosha.




Al 7’ Radu toglie le castagne dal fuoco e chiude in angolo un’incursione centrale di Zapata. La Lazio si fa viva al 14’ col colpo di testa di Parolo a pochi centimetri dal palo. Un gol mancato come in occasione della gara casalinga con la Fiorentina. Al 16’ grandissima occasione sui piedi di Immobile sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Ciro, con spalle alla porta, stoppa e gira al volo sul secondo palo. Occasionissima per la Lazio. Al 19’ e al 20’ padroni di casa pericolosi con Ramirez e Praet, si salva la Lazio. Al 22’ pregevole azione tra Marusic e Luis Alberto con lo spagnolo che va alla conclusione trovando la conclusione sfortunata di Milinkovic. Al 24’ Ramirez si dimostra il più pericoloso dei suoi concludendo con il suo mancino di poco a lato. Al 30’ pericoloso contropiede di Zapata ma Bastos recupera e annulla l’attaccante colombiano. Intervento monumentale del numero 15 a dimostrazione della sua forza fisica. Riparte subito l’azione della Lazio con una pregevole veronica di Milinkovic a liberarsi dell’avversario prima di servire Luis Alberto in corsa verso Viviano.




Lo spagnolo viene però recuperato in extremis da Silvestre e sfuma tutto. Al 31’ è la Sampdoria ad andare vicino al gol con Zapata a impegnare Strakosha con un intervento ravvicinato. Al 35’ doppia occasione per la Lazio: botta di Immobile dal limite, Viviano para con un miracolo, Luis Alberto ribatte ma Bereszynski salva sulla linea. Tanta sfortuna per i ragazzi di mister Inzaghi. In finale di tempo ci prova Marusic al 41’ ma il suo colpo di testa finisce sul fondo sprecando il cross di Lulic. Ottimo terzo tempo del montenegrino, peccato per l’imprecisione della conclusione. Da segnalare il pregevole colpo di tacco di Milinkovic per Lulic. Finisce così il primo tempo. Il secondo tempo inizia senza nessun cambio per i due allenatori. Lazio subito pericolosa al 50’ con il palo colpito da Parolo sul cross di Marusic. Marco aveva controllato e tirato splendidamente ma questa sera la sfortuna sembra perseguitare i biancoazzurri. Al 56’ arriva il gol del vantaggio della Sampdoria con Zapata che tutto solo all’altezza del dischetto di rigore sigla la rete del 1 a 0. Svantaggio immeritato senza ombra di dubbio per quando creato fino ad ora. Al 58’ Radu fa una diagonale provvidenziale su Zapata pronto al tap-in vincente. Fase molto confusa della partita, il gol sembra aver tolto la benzina nelle gambe. Al 61’ Patric rileva Bastos mentre al 75’ Lukaku e Caicedo per Lulic e Leiva.




Al 79’ si riaccende la partita col gol di Milinkovic sugli sviluppi di un calcio di punizione. Luis Alberto la mette in mezzo, mischia in area ma ci pensa Sergej in spaccata a insaccarla all’incrocio dei pali. Pareggio meritatissimo per la Lazio. Finale senza più schemi da entrambe le parti, la Lazio ci prova con il cuore oltre l’ostacolo. Sampdoria pericolosa nelle ripartenze. Finale incandescente al 91’ con il 2-1 di Caicedo. Il puma in maniera intelligente si disinteressa del filtrante di Milinkovic, essendo in posizione di fuorigioco, ma è lesto nel ribattere in rete il tiro di Immobile. Delirio Lazio. Partita ricca di emozioni, oltre la sfortuna. La Lazio sbanca il Ferraris e porta a casa tre punti fondamentali per rilanciarsi in campionato.




IL TABELLINO

SAMPDORIA-LAZIO 1-2

Marcatori: 56′ Zapata (S), 80′ Milinkovic (L), 91′ Caicedo (L)

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Murru; Barreto, Torreira, Praet (84′ Verre); Ramirez (76′ Alvarez); Quagliarella (69′ Kownacki), Zapata. A disp. Puggioni, Tozzo, Andersen, Sala, Dodò, Regini, Capezzi, Djuricic, Caprari. All. Marco Giampaolo

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos (61′ Patric), de Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Leiva (75′ Caicedo), Milinkovic, Lulic (75′ Lukaku); Luis Alberto, Immobile. A disp. Vargic, Guerrieri, Luiz Felipe, Basta, Murgia, Neto, Palombi. All. Simone Inzaghi

ARBITRO: Mazzoleni (sez. Bergamo).

Ass: Tegoni-Di Vuolo. IV: Manganiello. VAR: Giacomelli. AVAR: Vuoto.

NOTE. Ammoniti: 94′ Immobile (L) Recupero: 3′ st.






LASCIA UN COMMENTO

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.