di Fabio BELLI

L’avvocato Gian Luca Mignogna, promotore della rivendicazione dello Scudetto 1915 per la Lazio e direttore editoriale di Laziostory, è intervenuto sui 98.100 di RadioSei a “La Voce della Nord” per fare il punto della situazione, anche alla luce della bufera che ha investito la FIGC dopo la clamorosa eliminazione dell’Italia dai Mondiali di Russia 2018:




“C’è una situazione di grande confusione all’interno degli organi federali, che vedono forse come secondaria una questione che per noi invece è fondamentale. Lo è per la rilevazione di alcuni documenti inediti emersi e da noi ritrovati, lo è per il parere della Commissione dei Saggi che ha già dato ragione alla nostra rivendicazione, lo è per l’importanza che questa assegnazione avrebbe nella storia della Lazio. Chiedo sempre un aiuto a tutti i tifosi, non siamo sostenuti né aiutati e forse nemmeno vogliamo trattamenti speciali dai media, ma chiedo sostegno per questa causa per quel senso di giustizia che dobbiamo agli eroi del ’15. Sono sicuro che un’altra squadra, di fronte alle evidenze emerse, avrebbe lo Scudetto già in bacheca. A questo punto abbiamo un appuntamento tacito con il Consiglio Federale, quando i quadri saranno completi: fino a quel giorno dovremo tenere i fari ben accesi sulla questione, ma è difficile farlo quando i media, soprattutto quelli nazionali, oscurano sistematicamente questa vicenda.”






LASCIA UN COMMENTO