di Alessandro DE CAROLIS 

Le pagelle biancazzurre della goleada inflitta dalla Primavera della Lazio al Napoli:




Rus 6: Ordinaria amministrazione nel primo tempo. Mai chiamato in causa per i primi 45’. Uno dei primi tempi più tranquilli della sua carriera.




Spizzichino 6.5: Suo l’assist geometrico per Sarac dalla desta. Cross teso e preciso impossibile da sbagliare per Sarac. Quando avanza crea sempre pericoli.




Petro 6.5: Quando sale affonda come un coltello nel burro. Suo l’assist nel finale di primo tempo per la rete di Javorcic




Miceli 7: Va vicino al gol al 32’ con una conclusione in area a pochi centimetri dall’incrocio dei pali. Ottimo gesto atletico che meritava maggior fortuna. Al 35’ è suo l’assist perfetto per il colpo di testa di Baxevanos




Kalaj 6: Buona prova per il talento ex Roma quest’oggi. Poco impegnato dagli avversari ma quando ha palla tra i piedi da garanzie e sicurezza. Buon profilo.




Baxevanos 6.5: Il Napoli gioca di più dalla sua parte ma non fa sconti a nessuno. Brilla più nella fase difensiva che in quella offensiva. Non si passa dalle sue parti, attento e preciso nelle chiusure con la giusta cattiveria sul pallone.




Bari 7: Leader del centrocampo biancazzurro con la qualità e la determinazione che l ha reso uno dei protagonisti della scorsa stagione. Quest’anno mister Bonatti si aspetterà ancora di più da lui. È una garanzia.




Marchesi 6: Prestazione sufficiente per il centrocampista laziale. Poco presente nel gioco quest’oggi. Da valutare. Agendo come filtro davanti alla difesa quella di quest’oggi non era di certo la miglior partita per mettersi in mostra. Ha poco da fare dalle sue parti se non smistare i palloni.




Rezzi 6.5: Non è andato a segno quest’oggi ma la sua importanza nel gioco offensivo di mister Bonatti non si discute. I movimenti e le giocate ci sono. Può essere la sua stagione. Al 18’ della ripresa si mette in mostra lavorando un pallone con spalle alla porta prima di liberare la conclusione di Javorcic.




Sarac 7.5: Una doppietta che rilancia la sua squadra in una partita delicatissima. Rapace d’area di rigore in occasione del primo gol dimostrando freddezza a tu per tu con Schaeper. Efficace dagli undici metri nell’aspettare il movimento del portiere prima della conclusione.




Javorcic 7: Sulla sinistra è una vera spina nel fianco per la difesa avversaria. Dimostra un buon dribbling e visione di gioco. Sua la rete del 5-0 in finale di primo tempo insaccando il cross di Petro.




All. Bonatti 8: Era la partita della rinascita e così è stata. Una gara praticamente perfetta al di là dei limiti del Napoli. Un primo tempo a così alti ritmi da essere chiuso con un secco 5-0. Il bel gioco e la cattiveria agonistica non espresse in queste prime quattro partite della stagione sono tornate quest’oggi.






LASCIA UN COMMENTO