Esperto di calcio giovanile, Volfango Patarca è intervenuto sugli 88.100 di Elle Radio nella trasmissione Laziali On Air:




Potrebbero partire tre pezzi importanti della rosa: quale sarebbe la partenza più difficile da metabolizzare?Quella di De Vrij, ha una qualità che riesce a mettere in condizione la squadra a rendere al massimo. Basta guardarlo giocare, i palloni che recupera e quelli che non spreca, mi ricorda per importanza e qualità Alessandro Nesta. L’attaccante e il centrocampista si possono sostituire meglio di un difensore che sa guidare tutto il reparto. Se la Lazio riuscisse a tenerlo farebbe un bel colpo.




La Lazio ripartirà da Strakosha: un giovane portiere come Donnarumma che ieri ha fatto notizia col suo gran rifiuto al Milan…La passione per una squadra non va svilita, non bisogna baciare la maglia se poi si vuole andare via quindici giorni dopo. Non riesco però a capire come fa il Milan a perdere questo talento, a non avere avuto un dialogo precedente che prevenisse questa situazione.




E’ una situazione simile a quella che la Lazio ha vissuto con Keita?E’ simile, purtroppo ragazzi giovanissimi non sono in grado di gestire affari che fanno girare queste cifre. Sono ragazzi che non sanno gestire determinate pressioni, pur con la prospettiva di poter diventare il punto fermo di una squadra nel futuro.”




Alla Lazio torneranno giovani importanti come Germoni e Palombi “Alla Ternana, dove i due ragazzi hanno giocato, ha anche firmato il nipote di Nesta. I rossoverdi sono una società con la quale sono in contatto, resto comunque legato alla Lazio, ho avuto anche un incontro col presidente Lotito qualche giorno fa. I ragazzi che vengono a cercare una chance alla Lazio trovano un maestro per i giovani come Simone Inzaghi, bisogna riconoscere i suoi meriti nella capacità di valorizzare i giovani del vivaio.”




Meglio far crescere i giovani in casa o fargli fare esperienza altrove?Se possono occupare spazi ed essere utili concretamente alla squadra li terrei, altrimenti no. I ragazzi hanno bisogno di giocare: se si capisce che possono giocare e trovare spazio diventano una risorsa importante, altrimenti è necessario trovare una squadra che possa metterli in luce.



LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.