Claudio Lotito é stato intervistato sulle colonne del quotidiano “Libero”, sul quale sono stati toccati tanti punti nevralgici dell’attuale momento della società biancazzurra e del calcio italiano.

Ecco le parole del Presidente della prima squadra della Capitale:




Fair Play Finanziario: “La nostra Serie A si è dotata di alcuni parametri funzionali alla massima trasparenza della competizione: l’indice di liquidità, l’indice di indebitamento, il costo del personale e il Fair Play Finanziario. Certo, quando poi dico che c’è bisogno di un processo di armonizzazione delle normative tra tutti i Paesi europei intendo proprio evitare certe disparità. Una cosa su tutte: i trattamenti fiscali. Gli investimenti sono sempre bene accetti perché arricchiscono il sistema, l’importante è che avvengano nel rispetto e nell’uniformità delle regole“.




Var: “È uno strumento indispensabile per poter garantire maggiore serenità e oggettività alle decisioni dell’arbitro, senza sostituirne le competenze. Certo, poi nessuno pensa di aver trovato la panacea di tutti i mali“.




Supercoppa Italiana: “Non faccio previsioni, sono sicuro che se la squadra dovesse riuscire a rimanere determinata, unita e volitiva potrebbe fare una grande prestazione. Saremo all’altezza. Il vero motivatore è il nostro tecnico. Io parlerò alla squadra prima della partita e mi aspetto solo di trovare il giusto livello di stress agonistico, quello sano però“.

Juventus: “Non è mai indebolita. Ha una ferocia agonistica senza pari in Italia. Hanno un’organizzazione bulgara. Sanno valorizzare gli uomini nella loro interezza e il fatto che abbiano perso qualche giocatore importante non vuol dire che non ne abbiano trovati di migliori“.




Recupero Felipe Anderson: “Lo speriamo tutti. Gli stiamo mettendo a disposizione i migliori professionisti per consentirlo“.

Questioni Keita e De Vrij: “Presto chiariremo tutto, ho piena fiducia nel direttore Tare“.






LASCIA UN COMMENTO