Una stella della Lazio fine anni Novanta, quella che ha vinto tutto, che ha portato lo Scudetto, che ha trionfato in Europa, che ha battuto il Manchester degli invincibili e il Chelsea di Abramovich.




Per farlo, poteva contare su profili unici come Sinisa Mihajlovic: campione incredibile, capace di formare al fianco di Alessandro Nesta una coppia difensiva eroica ma anche di essere il vero regista della Lazio di Sven Goran Eriksson: ma sono stati i suoi calci di punizione a farlo entrare nella leggenda. Eccone un riassunto, nessuno mai come Sinisa.









LASCIA UN COMMENTO