di Fabio BELLI

Un anniversario importante, quello del 21 giugno per i colori biancazzurri. La Lazio trovò la salvezza contro il Vicenza alla fine della mitica cavalcata del -9 (e domani su Laziostory.it la celebreremo con un ampio speciale). Ma c’è anche un’altra partita da ricordare, un sfida di Coppa Italia che ormai 59 anni fa regalò alla Lazio una corsia preferenziale per andarsi a prendere la sua prima Coppa Italia.




Fu un derby epico, 50.000 all’Olimpico a presenziare nella giornata già estiva e due portieri in stato di grazia, Panetti per la Roma e Lovati nella Lazio. Bob alla fine sarà decisivo così come la perfetta tattica di Fulvio Bernardini, tornato sulla panchina biancazzurra e capace di intuire come il ritorno della Coppa Italia (che si disputava per la prima volta nel dopoguerra) avrebbe potuto regalare una formidabile occasione alla Lazio per alzare un trofeo.




La partita è spettacolare e la performance dei portieri notevolissima. Trascinata dal bomber Humberto Tozzi, la Lazio si porta due volte avanti, ma viene raggiunta prima da Da Costa, specialista nel derby, e poi da una rete da opportunista d’area di rigore di Lojodice. Arriva quindi il 3-2 di Bizzarri, una magnifica staffilata dove Panetti non può arrivare. Due pali per la Lazio, un’altra palla gol per gli avversari ma alla fine si chiuderà con la fiaccolata dei tifosi biancazzurri, in festa per la vittoria che fece il paio con quella di tre mesi prima, 2-1 in campionato con gol di Burini e Selmosson. Fiaccolata che sarà ripetuta, a settembre, per la vittoria della prima storica Coppa Italia: Lazio-Fiorentina 1-0, gol di Maurilio Prini.







IL TABELLINO

ROMA-LAZIO 2-3

MARCATORI 10’ Tozzi (L), 26’ Da Costa (R), 48’ Tozzi (L), 57’ Lojodice (R), 69’ Bizzarri (L)

ROMA: Panetti, Griffith, Losi, Menegotti, Stucchi, Magli (1’st Guarnacci), Morbello, Pestrin, Secchi, Da Costa, Lojodice dir.tecn.: Busini All. Nordahl.

LAZIO: Lovati, Colombo, Lo Buono, Carradori, Pinardi, Pozzan, Bizzarri, Burini (1’st Fumagalli), Tozzi, Tagnin, Prini All. Bernardini.

Arbitro: Annoscia di Bari



LASCIA UN COMMENTO