Nella foto Giulio Glorioso, il piú grande giocatore italiano di Baseball di sempre, con la maglia della “sua” Lazio

(oggi ricorre il secondo anniversario della sua dipartita) 

Splendide notizie sono arrivate dall’Acquacetosa in questa torrida domenica di metà giugno. Già perché la Lazio Baseball, come un po’ tutti ci auguravamo, ha strapazzato i sardi di Domusnovas, per la prima volta vincendo due partite in uno stesso turno. In un colpo solo la Lazio raggiunge così il terzo successo di fila, staccando i sardi e relegandoli alla ultima posizione del Girone H della Serie B.

Una Lazio di ferro che ha letteralmente schiantato i rivali. Prima gara vinta per undici a uno, seconda dominata per ventuno a sei.

Poca storia, con i biancocelesti concentrati su ogni palla e in ogni base. Un vero peccato che, nel corso del girone di andata, allora, la Lazio non sia riuscita a vincere gare orientate a proprio favore per almeno il settanta per cento degli inning. Stavolta, contro Domusnovas, concentrazione e cattiveria agonistica hanno sorretto la franchigia laziale per tutta la durata dei due matches. E le due vittorie non si sono fatte attendere. La Lazio risale la graduatoria, rendendola finalmente più consona al suo prestigio ed al suo pedigree.

Una Lazio favolosa che sorride e riparte, pensando anche a Giulio Glorioso, il piú grande giocatore italiano di Baseball di sempre…

(Fonte e foto: sslazio.org)

LASCIA UN COMMENTO