di Gian Luca MIGNOGNA

La Lazio di Fascetti e Calleri viene automaticamente accostata a quell’indimenticabile stagione 1986/87, in cui i biancazzurri, a dispetto di tanti e forse dei santi, riuscirono in quella memorabile impresa di non sprofondare in Serie C, nonostante il pesantissimo handicap dei 9 punti di penalizzazione ingiustamente inflittigli dalla Giustizia Sportiva e finanche il passaggio finale nelle forche caudine degli spareggi estivi di Napoli contro il Taranto ed il Campobasso.




Eppure quella memorabile impresa compiuta dalla Lazio dei -9, invero, fece da apripista per un’altra celeberrima conquista, che si materializzò nella stagione successiva, in cui la Lazio 1987/88, in un crescendo di emozioni, riuscì all’ultimo respiro a riconquistare quel che infondo le apparteneva di diritto per storia e tradizione… l’Olimpo della Serie A!




In quella squadra non c’erano più gli eroi della salvezza dell’anno precedente, Poli e Fiorini, ma in rosa figuravano fior di giocatori come Martina, Gregucci, Pin, Caso, Galderisi e Monelli. Proprio quest’ultimo, peraltro, diede un contributo importantissimo alla promozione, siglando 13 reti complessive e mettendo a segno una storica doppietta nell’ultimo match decisivo che consentì alla Lazio di sprintare sul filo sul Catanzaro.




Era domenica 19 Giugno 1988, gli avversari ancora una volta furono i pugliesi del Taranto, su cui la Lazio si abbatté come un fiume in piena per 3-1 in uno Stadio Olimpico stracolmo fino all’inverosimile, ma privo della sua amata Curva Nord, provvisoriamente e forzosamente trasferitasi in Curva Sud a causa dei lavori di ammodernamento dell’impianto iniziati in vista dei Mondiali di Italia ’90.




Fu un’impresa anche quella, senz’altro, perché i tifosi laziali poterono finalmente lasciarsi alle spalle quasi un decennio di sciagure, riaffacciarsi con orgoglio sui palcoscenici più importanti della massima serie e cominciare a gettare il seme di quella mietitura che poi segnerà il solco dell’epopea cragnottiana.

Ecco il tabellino di quell’indimenticabile partita:

Campionato Serie B 1987/88

Roma Stadio Olimpico, Domenica 19 Giugno 1988

38° turno: Lazio-Taranto 3-1

Marcatori: 9′ Marino, 47′ Monelli, 53′ Monelli, 79′ De Vitis.

LAZIO: Martina, Marino, Beruatto, Pin, Piscedda, Esposito, Savino, Acerbis, Rizzolo (63′ Galderisi), Caso, Monelli (74′ Muro).  Allenatore: Fascetti.

TARANTO: Spagnulo, Biondo, Gridelli, Chierici, Serra (28′ Altamura), Picci, Rocca (46′ Mirabelli), Roselli, De Vitis, Donatelli, Russo.  Allenatore: Pasinato.

Arbitro: Pezzella (Sezione Frattamaggiore).

Spettatori: 50.000 circa.




RISULTATI

AREZZO
BRESCIA
1
1
46′ Iorio (B), 68′ Carrara (A)

ATALANTA
MESSINA
1
0
19′ Garlini (A)

BARLETTA
BOLOGNA
1
1
31′ Cipriani (BA), 44′ Marronaro (BO)

LAZIO
TARANTO
3
1
10′ Marino R. (L), 47′ Monelli (L), 53′ Monelli (L), 78′ De Vitis (T)

LECCE
PARMA
3
2
57′ Baroni (L), 65′ Di Nicola (P), 72′ Pasculli (L), 77′ Panero (L), 79′ Gambaro (P)

MODENA
GENOA
1
3
10′ rig. Di Carlo (G), 23′ rig. Masolini (M), 30′ Scanziani (G), 88′ Briaschi (G)

PADOVA
BARI
3
2
13′ Rideout (B), 36′ Brondi (B), 51′ Fermanelli (P), 65′ Simonini (P), 81′ Simonini (P)

PIACENZA
CATANZARO
0
2
32′ rig. Palanca (C), 40′ Palanca (C)

SAMBENEDETTESE
UDINESE
0
1
87′ Vagheggi (U)

TRIESTINA
CREMONESE
2
1
38′ Gualco (C), 54′ Scaglia (T), 58′ Scaglia (T)

 

CLASSIFICA FINALE
Pos. Squadra Pt G Casa Fuori Totale Gf Gs
V N P V N P V N P
1. BOLOGNA   51 38 12 6 1 5 11 3 17 17 4 62 37
2. LECCE   49 38 14 5 0 3 10 6 17 15 6 42 26
3. LAZIO   47 38 12 6 1 3 11 5 15 17 6 42 25
4. ATALANTA   47 38 11 7 1 3 12 4 14 19 5 50 34
5. CATANZARO   46 38 9 9 1 5 9 5 14 18 6 36 24
6. CREMONESE   41 38 6 12 1 4 9 6 10 21 7 26 18
7. BARI   41 38 9 7 3 3 10 6 12 17 9 30 27
8. BRESCIA   39 38 9 9 1 2 8 9 11 17 10 30 26
9. PADOVA   39 38 10 6 3 3 7 9 13 13 12 38 41
10. UDINESE   38 38 10 7 2 2 7 10 12 14 12 37 35
11. PARMA   38 38 7 11 1 2 9 8 9 20 9 33 33
12. MESSINA   35 38 11 7 1 1 4 14 12 11 15 36 38
13. PIACENZA   33 38 6 8 5 3 7 9 9 15 14 26 42
14. GENOA   32 38 6 8 5 3 6 10 9 14 15 25 32
15. SAMBENEDETTESE   32 38 5 10 4 0 12 7 5 22 11 26 37
16. TARANTO   32 38 7 8 4 2 6 11 9 14 15 40 54
17. BARLETTA   31 38 5 9 5 2 8 9 7 17 14 27 37
18. MODENA   30 38 6 10 3 1 6 12 7 16 15 30 46
19. TRIESTINA (-5) 28 38 11 5 3 0 6 13 11 11 16 32 40
20. AREZZO   26 38 3 13 3 1 5 13 4 18 16 22 38
TOTALI COMPLESSIVI 755 760 169 163 48 48 163 169 217 326 217 690 690

 



LASCIA UN COMMENTO