Alla vigilia del match contro l’Inter, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa dal Centro Sportivo di Formello.




“Era una finale, ma in Coppa abbiamo comunque condotto un percorso esaltante e strepitoso. Era una grandissima chance per noi, ma abbiamo affrontato la signora delle squadre, una finalista di Champions League. Ci abbiamo provato, ma dovevamo fare la partita perfetta. In gara secca non lo siamo stati. C’è delusione, ma ho detto ai ragazzi che è un capitolo chiuso, testa solo all’Inter.




Il campionato dei record deve continuare, abbiamo due partite non semplici con Inter e Crotone. A disposizione avremo sei punti e dovremo interpretare le gare nel migliore dei modi per chiudere il campionato al quarto posto. Alle cinque ci alleneremo e valuterò qualche calciatore: Strakosha ha l’influenza e de Vrij ha avuto un problemino. Anche domani avremo una seduta d’allenamento e proveremo a recuperare tutti. Ai box resteranno sicuramente Parolo, Lukaku e Marchetti.




Strakosha ha dimostrato di essere un portiere affidabile e di avere grande personalità: non era semplice per lui disputare 20 gare da portiere titolare e, in quest’ultime, ha certificato il suo percorso dandoci sicurezza. È un ottimo portiere. Sono fiducioso per quanto riguarda il contratto e lo definiremo con la Società. Ci incontreremo per pianificare la prossima stagione, la mia ambizione è quella di essere competitivo su tutti e tre i fronti. Ci aspetterà un bel percorso e vorrò evitare i problemi che ci sono nel secondo anno di permanenza.




Dovremo trattenere i giocatori più importanti che ci hanno portato a fare questa stagione. Una volta fatto il rinnovo, pianificheremo al meglio le strategie. L’Inter ha giocatori importanti e farà di tutto per cambiare il proprio trend. Noi ci prepareremo al meglio, il campionato non è ancora finito. Sarà l’ultima gara all’Olimpico e, conoscendo i miei ragazzi, che sono molto professionali, vorremo salutare i nostri tifosi, che per noi sono stati importantissimi, nel migliore dei modi con una bella prestazione.




Siamo stati una squadra intensa in questa stagione, che è sempre stata sul pezzo senza mai mollare e senza mai dare alcuna gara per scontata. Abbiamo sempre approcciato nel modo giusto alle sfide, le vittorie ottenute non sono arrivate casualmente. I ragazzi che sono in prestito li conosco e so quello che ci possono dare. Dopo il rinnovo, pianificheremo anche il loro futuro. Per aprire cicli importanti, è necessario confermare gli elementi migliori della rosa perché quest’ultimi conoscono l’ambiente e le richieste dell’allenatore. Spero possa accadere nonostante gli scenari e le leggi del mercato.




Luis Alberto ha dimostrato di essere un calciatore importante. Si è calato nel nostro ambiente e nella nostra mentalità: ha fatto un salto di qualità che gli ha permesso di diventare un giocatore importante. Cercheremo di migliorarci; quello che abbiamo fatto è molto importante ma dopo questo tutti si aspetteranno di più da noi. Dovremo in tal senso trattenere i pezzi migliori della nostra rosa: non parlo solo di de Vrij, Biglia e Keita.




Felipe Anderson, Keita e Immobile sono grandissimi giocatori, ma in determinate partite ho dovuto rinunciare ad uno di loro per avere un equilibrio di squadra. Valuterò se farli giocare insieme domani, vogliamo chiudere la stagione davanti i nostri tifosi con un’ottima prova. Per far partire giocatori importanti, servono arrivi altrettanto importanti. Lukaku e Luis Alberto sono grandi giocatori, ma hanno avuto bisogno di tempo per adattarsi perché approcciarsi al campionato italiano non è facile per nessuno”. 

(fonte: sslazio.it)



LEAVE A REPLY