Il tecnico biancazzurro Simone Inzaghi, come in ogni pregara, è intervenuto in conferenza stampa dal Centro Sportivo di Formello per presentare la sfida di domani contro l’Udinese.

“Domani ci aspetta una partita complicata. Affronteremo un avversario reduce da due sconfitte, ma che è molto forte. Sono stato allenato da Delneri: è un tecnico molto preparato e farà di tutto per mettere in condizione i suoi di fare una grande gara. I miei, però, sono sul pezzo e sanno che domani dovranno pensare solo all’Udinese. Sappiamo cosa ci aspetta dopo la gara contro i friulani, ma dobbiamo dare seguito alle nostre prestazioni in campionato. Stiamo crescendo ed esprimiamo un ottimo calcio, vogliamo dare continuità ai risultati.

Ho ancora un allenamento per fare le mie scelte. Qualche giocatore è stato recuperato, ma so di avere giocatori come Patric, Radu e Lulic che mercoledì non giocheranno e che, quindi, prenderanno parte alla sfida di domani. Mi fa piacere che nessun allenatore dal 2004 abbia mai avuto 47 punti dopo 25 giornate di campionato, ma stiamo disputando una competizione molto particolare: saremmo dovuti essere ancora terzi o quarti, invece siamo sesti. Dobbiamo continuare a crescere vincendo più partite possibili, abbiamo margini di crescita.

Sono fiducioso, la squadra ha lavorato bene e sa che domani non sarà semplice. Milinkovic mi ha dato garanzie, viene da un momento intenso. Ad Empoli si sarebbe potuto risparmiare, ma è generoso e mi ha dato massima disponibilità in terra toscana conoscendo l’importanza della sfida. Valuterò la sua condizione fisica al termine della seduta di oggi.

Mi fa piacere che lo Stadio della Roma si farà, in questo modo sarà accettato anche il progetto riguardante lo Stadio della Lazio. Roma è una città molto importante ed è fondamentale che entrambe le squadre capitoline abbiano uno stadio di proprietà.

Ci aspettano tre gare molto difficili, sarà una settimana importante. Si parte da domani con una partita non semplice contro una squadra esperta che potrebbe rivelarsi pericolosa. Poi avremo la semifinale di Coppa Italia che abbiamo voluto ed ottenuto con forza, ma al momento pensiamo solo ai bianconeri. Abbiamo l’obbligo di fare tre punti. In campionato non siamo mai stati fuori dall’Europa, daremo continuità di risultati nella competizione. In Coppa Italia potremmo guadagnarci la finale vista la doppia sfida che ci aspetta.

Parolo è molto importante, si è sempre allenato e ha sempre giocato. Murgia sta bene, è in crescita e ha dimostrato contro l’Inter di poter giocare. Se dovessi decidere di far giocare quest’ultimo, uno tra Milinkovic e Parolo potrebbe riposare. Murgia si è guadagnato tutto giorno dopo giorno, è un grandissimo lavoratore e ha grande qualità. Può fare sia la mezz’ala che il regista.

Valuterò la coppia difensiva da schierare perchè tutti i centrali a mia disposizione stanno bene e tutti si stanno allenando al meglio. Wallace e Hoedt hanno giocato benissimo contro l’Empoli. Bastos è in netta crescita, si è messo alle spalle i problemi fisici avuti. Sceglierò la coppia per domani con tranquillità. Immobile si sta allenando bene, valuterò le sue condizioni dopo l’allenamento di oggi. Marchetti contiamo di recuperarlo per mercoledì, dipenderà tutto dal suo stato di salute.

Murgia ha già ricoperto il ruolo di regista con la Primavera, anche se lo utilizzavo prevalentemente come mezz’ala. Parolo anche ha già giocato a ridosso della difesa, anche in Nazionale. Ho provato entrambi durante la settimana, deciderò nelle prossime ore chi impiegare nel ruolo”.

(fonte: sslazio.it)

LASCIA UN COMMENTO